Alfa Romeo Racing
in ,

Alfa Romeo chiede alla FIA di rivedere la penalità di Raikkonen a Imola

Si ritiene che Raikkonen abbia infranto il regolamento di Imola quando non è riuscito a entrare in corsia box per la ripresa della gara dopo il periodo di bandiera rossa innescato dall’incidente di Valtteri Bottas e George Russell. Nel giro prima della ripartenza, Raikkonen aveva fatto girare la sua Alfa Romeo alla curva 3 prima di ripartire.

Le regole della F1 stabiliscono che i piloti possono riprendere la loro posizione originale purché ciò avvenga prima della prima linea di safety car. Se questo non viene completato, il pilota deve entrare in corsia box e rientrare in gara una volta che l’intero campo è passato. Raikkonen non ha risalito l’ordine e ha ripreso la ripartenza in pista. Di conseguenza, si è ritenuto che avesse violato le regole.

La penalità di 30 secondi che gli è stata inflitta lo ha portato dal nono al 13 ° posto, promuovendo il duo Alpine di Esteban Ocon e Fernando Alonso rispettivamente al nono e al 10 ° posto. Alfa Romeo ha spiegato dopo la gara che sentivano che c’erano incertezze su cosa avrebbe dovuto fare Raikkonen dopo il suo fuori, motivo per cui ha chiesto consiglio al controllo di gara. Tuttavia, secondo il capo dell’ingegneria a bordo pista dell’Alfa Romeo Xevi Pujolar, la risposta è arrivata troppo tardi perché potesse rispondere.

Ha detto: “Kimi è uscito dietro la safety car e a quel punto ha perso posizioni. Abbiamo sempre puntato a recuperare la posizione. “Abbiamo chiesto a Kimi di recuperare la posizione, e anche lui chiedeva se avrebbe dovuto recuperare la posizione. [Era] un po ‘un punto interrogativo, tra se si trattasse di un giro di formazione o se eravamo dietro la safety car. E poi, con un po’ di confusione, abbiamo chiesto chiarimenti alla FIA.

“Mentre aspettavamo il chiarimento, abbiamo detto solo ‘standby’ [a Kimi]. Purtroppo, abbiamo ricevuto la nostra risposta troppo tardi. Quindi, siamo rimasti nella posizione in cui eravamo. E dopo, il risultato è stato che abbiamo avuto il rigore “. Le regole consentono alle squadre di chiedere una revisione di una penalità precedente se vengono alla luce nuove prove.

Il codice sportivo internazionale della FIA afferma che tale revisione può aver luogo se: “viene scoperto un nuovo elemento significativo e rilevante che non era disponibile per le parti che chiedevano la revisione al momento della decisione in questione”. Sabato sera alle 17 l’Alfa Romeo ha tenuto una videoconferenza con i commissari FIA per discutere se la revisione è valida o meno e se il nuovo elemento può essere ammesso.

Ti potrebbe interessare: Räikkönen e il suo futuro: “Non dipenderà dalle prestazioni dell’Alfa Romeo”

Looks like you have blocked notifications!