Alfa Romeo Giulia
in

Alfa Romeo: ecco i modelli previsti dal nuovo piano industriale

Come previsto, FCA ha annunciato il suo nuovo piano industriale andando a confermare molte delle indiscrezioni emerse nelle ultime settimane. Per quanto riguarda Alfa Romeo sono, finalmente, arrivate tante conferme. Il marchio italiano registrerà una netta espansione della gamma nel corso dei prossimi anni.

Alfa Romeo presenterà i restyling di Giulia e Stelvio, che arriveranno sul mercato anche in inedite versioni a passo lungo, sviluppate in modo specifico per il mercato cinese, un mercato chiave per il successo futuro del marchio italiano.

Per quanto riguarda il segmento C è previsto un restyling, sia estetico che tecnologico, anche dell’Alfa Romeo Giulietta che verrà affiancata da un modello inedito, un crossover compatto che permetterà al marchio italiano di espandere, considerevolmente, le sue vendite, soprattutto sul mercato europeo.

A completare la gamma di novità di casa Alfa Romeo per i prossimi anni ci sarà il già confermato SUV di segmento E, un modello più grande dello Stelvio, che avrà il compito di spingere le vendite del marchio nella fascia alta del mercato delle quattro ruote a livello internazionale.

La gamma si completerà con due sportive, l’Alfa Romeo GTV, una coupé derivata dall’Alfa Romeo Giulia che potrà contare su oltre 600 CV di potenza massima, e l’Alfa Romeo 8C, una vera e propria supercar realizzata con scocca in fibra di carbonio che potrà contare su di un motore V6 biturbo supportato da un motore elettrico per una potenza complessiva superiore ai 700 CV ed uno 0-100 km/h inferiore ai 3 secondi.

Il futuro di Alfa Romeo sarà sempre più legato all’ibrido, con tutta la gamma che sarà completamente elettrificata, e sempre meno legato al diesel, destinato a sparire progressivamente dai listini. Confermata la fine della produzione dell’Alfa Romeo MiTo e dell’Alfa Romeo 4C, che sarà sostituita dalle già citate GTV e 8C.

Il nuovo piano industriale di Alfa Romeo pone un target di vendite ben preciso. Il marchio italiano punterà a raggiungere l’obiettivo delle 400 mila unità vendute in tutto il mondo (si tratta dello stesso target fissato cinque anni fa per il 2018 ma che non è stato raggiunto a causa della scelta di posticipare il lancio di quasi tutti i nuovi modelli) con un margine del 10%. Questi obiettivi dovranno essere raggiunti entro il 2022.

Looks like you have blocked notifications!