Giulia e Stelvio Quadrifoglio MY20_06
Giulia e Stelvio Quadrifoglio MY20_06
in ,

Alfa Romeo Giulia e Stelvio allo stesso livello delle auto tedesche per Imparato

Alfa Romeo Giulia e Stelvio sono allo stesso livello di qualità delle auto premium tedesche, secondo il nuovo CEO del marchio italiano, Jean-Philippe Imparato, che in dichiarazioni ha rivelato il motivo per cui ha accettato di assumere la guida del marchio, passando da Peugeot.

La creazione di Stellantis ha portato a rimpasti per quanto concerne i capi dei marchi che fino ad allora appartenevano a FCA e PSA. Uno dei cambiamenti avvenuti, ha portato l’ex capo della Peugeot, Jean-Philippe Imparato, a essere il capo dell’Alfa Romeo. Sebbene molti siano rimasti sorpresi da questo cambiamento, Imparato ha chiarito nelle sue dichiarazioni che non si trovava nella sua nuova posizione per ambizione professionale, ma più per motivi personali.

“Quando sei a capo del marchio Peugeot, che porta miliardi di euro all’anno, non vai all’Alfa Romeo per motivi di carriera. Lo fai per motivi personali, è una mossa guidata da passione e motivi familiari”. Inizialmente Imparato ha dichiarato che suo nonno si era trasferito dalla piccola città di mare di Gaeta, nell’Italia centrale, alla Francia nel 1904. Ha continuato dicendo:” Quando sono nato, mio ​​padre guidava una Giulia 1300 blu, e poi successivamente una più grande Alfetta 2000. La prima macchina di mia moglie è stata una Alfasud“, ha concluso, dimostrando così il suo amore per il marchio italiano che lo ha contraddistinto sin da bambino.

Tuttavia, il francese ha parlato anche del presente e del futuro del marchio. Come ha spiegato, l’obiettivo prefissato dall’Alfa Romeo per l’immediato futuro è quello di avere un livello di prezzo come quello dei suoi concorrenti tedeschi. Allo stesso tempo ha detto che la qualità dei modelli esistenti (cioè Giulia e Stelvio) è allo stesso livello di quella dei modelli tedeschi. In chiusura, vi ricordiamo che l’Alfa Romeo si prepara ad aumentare la gamma dei suoi modelli attraverso il Tonale nel 2022, ma anche un SUV ancora più piccolo che seguirà e che si dovrebbe chiamare Brennero.

Looks like you have blocked notifications!