Apple
Apple
in

Apple in trattative con Hyundai per collaborazione su BEV

Apple potrebbe scegliere la casa automobilistica sudcoreana Hyundai come partner per lo sviluppo della sua presunta auto elettrica a guida autonoma. Lo indica una dichiarazione dei sudcoreani, che Hyundai, però, ha intanto formulato in maniera più vaga.

Una possibile partnership tra Apple e Hyundai è stata segnalata per la prima volta dall’emittente televisiva Korea Economic Daily . Hyundai ha inizialmente confermato questo rapporto in linea di principio e ha affermato che la cooperazione sarebbe “in una fase iniziale”. Tuttavia, Hyundai in seguito ha cambiato la dichiarazione due volte in poche ore e ha cancellato il riferimento ad Apple, forse su insistenza del gigante della tecnologia. La dichiarazione successiva di Hyundai diceva semplicemente che la società era stata contattata da potenziali partner per lo sviluppo di veicoli elettrici autonomi.

Attualmente, ci sono di nuovo voci in aumento su un’auto elettrica di Apple: secondo un rapporto pubblicato poco prima di Natale, il gigante della tecnologia mira ad avviare la produzione di un’auto elettrica autonoma per il mercato di massa entro il 2024 . Al centro della strategia si dice che ci sia un nuovo design della batteria che ridurrà “radicalmente” i costi della batteria e aumenterà l’autonomia. In particolare, Apple prevede di utilizzare un design “monocellulare” in cui le singole celle sono integrate direttamente nel pacco batteria senza l’uso di moduli, afferma il rapporto. Inoltre, la produzione dell’Apple Stromer sarà probabilmente gestita da un produttore a contratto ancora sconosciuto.

Le voci su un veicolo elettrico a guida autonoma creato da Apple ricevono potenziamenti o ammortizzatori opzionali ogni pochi mesi. Apple ha inviato veicoli autonomi sulle strade pubbliche della California dal 2017, ma nel frattempo era diventata piuttosto tranquilla sul progetto “Titan”. Dopo molti mesi di silenzio radio, il New York Times ha riferito nel maggio 2018 che Apple aveva apparentemente deciso un partner per il veicolo. Dopo presunte trattative fallite con BMW, Daimler e altre case automobilistiche, era stato firmato un contratto con Volkswagen per trasformare inizialmente alcuni furgoni T6 in navette elettriche a guida autonoma per i dipendenti Apple.

Nell’agosto 2018, il veterano di Apple Doug Field, che aveva lavorato per Tesla nel frattempo, è tornato a guidare il progetto. Tuttavia, è stato costretto a licenziare 190 dipendenti dal team di progetto nel 2019. Reuters ha riferito a dicembre, citando addetti ai lavori, che da allora sono stati fatti così tanti progressi che Apple ora prevede di lanciare il proprio veicolo di trasporto personale. In tal modo, la società della Silicon Valley sta prendendo una strada diversa rispetto, ad esempio, a Waymo , il ramo di Alphabet , o alla società tecnologica Aurora, potenziata da Uber, che stanno portando avanti lo sviluppo dei robo-taxi. Si dice che Apple, tuttavia, si lasci una scappatoia per creare un sistema di guida autonomo che può essere installato in veicoli di terze parti, dopotutto.

Ti potrebbe interessare: Tesla sta lavorando all’integrazione in auto di Apple e Amazon Music

Looks like you have blocked notifications!