Aston Martin
Aston Martin
in ,

Aston Martin quadruplica le sue perdite a causa della pandemia

La pandemia COVID-19 è stata particolarmente dura con Aston Martin, un marchio che aveva già registrato perdite prima della crisi ed era in un processo di rilancio che è stato silurato dalla situazione sanitaria globale. Il marchio di Lawrence Stroll ha chiuso l’anno con una perdita di 466 milioni di sterline, che al cambio attuale è di circa 536 milioni di euro.

Si tratta di quattro volte le perdite di 120 milioni di sterline dell’azienda nel 2019, in un momento di investimenti pesanti – Valkyrie, Valhalla, DBX , una nuova fabbrica – e un calo delle vendite. Stroll ha assunto la presidenza dell’Aston Martin all’inizio del 2020. Il suo consorzio di investitori ha pagato 171 milioni di sterline – quindi 195 milioni di euro – per prendere il controllo del 25% del produttore.

Il miliardario canadese ha iniettato 365 milioni di sterline – circa 418 milioni di euro – per alleviare i problemi economici dell’azienda, ma questa cifra è stata rapidamente consumata da una pandemia globale che ha scosso le fondamenta dell’industria.

Aston Martin ha presentato questo giovedì i risultati dell’anno 2020, in cui ha perso un terzo delle vendite – che rimangono a 4.150 veicoli – e ha avuto un calo del 38% del fatturato – che è di 611 milioni di sterline. Il raggio di speranza è il nuovo DBX, le cui vendite sono aumentate del 3% nell’ultimo trimestre rispetto allo stesso periodo del 2019.

Nonostante il fatto che Aston Martin abbia già accumulato 638 milioni di sterline – 733 milioni di euro – di perdite dal 2018, i suoi manager prevedono di vendere 6.000 veicoli nel 2021 e raggiungere 10.000 unità nel 2024 o 2025, moltiplicando il suo fatturato attuale per tre. La pandemia ha colpito anche la sua campagna di marketing, che ruotava attorno all’ultimo film di James Bond, la cui uscita è stata ritardata più volte a causa della situazione sanitaria.

Ti potrebbe interessare: L’Aston Martin di Vettel e Stroll nel 2021 si chiamerà AMR21

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!
Looks like you have blocked notifications!