Audi Q6 e-tron
Audi Q6 e-tron
in ,

Audi diventerà la prima casa a lanciare oli prelube di seconda generazione

Con l’inizio della produzione di Audi Q6  e-tron, Audi introduce la lubrificazione delle bobine di acciaio di seconda generazione Prelube II. Questo nuovo prodotto contribuirà a ridurre in modo significativo la quantità di lubrificante necessaria per proteggere dalla corrosione e lavorare le lamiere nell’officina. L’idea è nata dai dipendenti Audi nell’officina stampa di Ingolstadt e ha già preso piede nel Gruppo Volkswagen.

Con la lubrificazione convenzionale Prelube I, un grammo di olio viene applicato su ogni metro quadrato di lamiera d’acciaio. Con la nuova classe di lubrificazione Prelube II, tuttavia, sono necessari solo 0,7 grammi di olio per metro quadrato e con parametri di lavorazione quasi identici. La nuova classe dell’olio crea una pellicola protettiva sulla superficie di una lamiera che è più spessa e non cola. Per il telaio di rinforzo del tetto dell’Audi A4, ad esempio, sono necessari solo 2,7 grammi di Prelube II invece dei soliti 3,9 grammi di olio convenzionale.

Estrapolato a tutti i componenti in acciaio che Audi lavora nei suoi stabilimenti di produzione in Europa e Messico, questo offre un incredibile potenziale di risparmio di circa 40 tonnellate metriche di olio ogni anno rispetto allo stesso periodo del 2018. “In Audi, pensiamo sempre a come rendere le nostre fasi di processo nella produzione e nella logistica più sostenibili a lungo termine. Ogni contributo all’aumento dell’efficienza delle risorse e al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi alla base della nostra campagna ambientale Audi Missione: Zero aiuta “, afferma Peter Kössler, membro del consiglio di amministrazione per la produzione e la logistica di AUDI AG.

Con l’inizio della produzione dell’Audi Q6 e-tron a Ingolstadt, la classe dell’olio Prelube II è stata fissata come il nuovo standard per la lubrificazione delle bobine di acciaio. Audi esaminerà quindi le altre serie di modelli attualmente in produzione, proverà il nuovo prodotto per ogni singolo componente e quindi passerà il processo di produzione a Prelube II. L’idea ha preso piede: “Siamo riusciti a persuadere i nostri fornitori di acciaio a passare a Prelube II, un processo tecnicamente impegnativo ma che aiuterà a conservare le risorse a lungo termine”, afferma il Dr. Ingo Faass della gestione delle operazioni presso la pressa. negozio a Ingolstadt. “Anche il Gruppo Volkswagen ha adottato con entusiasmo la nostra iniziativa e ha in programma di introdurre la nuova classe petrolifera in Europa come standard. Ciò aumenterà ulteriormente il potenziale di risparmio “. La VDA ha parlato anche della lubrificazione ottimizzata.

Looks like you have blocked notifications!