in

Audi: le nuove auto sono estremamente sicure, secondo i crash test

Audi ci dimostra come sia particolarmente attenta alla sicurezza delle proprie auto

Audi A3

Audi è attualmente in fase di sviluppo per aumentare la sicurezza delle sue future auto e-tron tramite tecnologie autonome. Esse si baseranno sull’assistenza della connettività 5G. Guardando al futuro, possiamo aspettarci che i prossimi modelli renderanno il pendolarismo quotidiano molto più facile e sicuro. Nonostante ciò, però, la sua attuale gamma è già abbastanza sicura.

Le Audi A6, A6 Allroad, A7, Q5 SUV e Sportback del 2022, ed e-tron SUV e Sportback sono state tutte premiate con il prestigioso badge Top Safety Pick+. Le A4, A5 Sportback e Q8 hanno ricevuto la valutazione Top Safety Pick. Questi fanno parte di un totale di 65 auto premiate con il punteggio Top Safety Pick+ e 36 con un Top Safety Pick standard, rendendo Audi il secondo marchio più riconosciuto nella serie di test di quest’anno.

Audi: come si raggiunge un tale livello di sicurezza?

Nella fase di crash test, tutti i modelli Audi hanno beneficiato di una valutazione “buona“. I crash test frontale lato guidatore e lato passeggero, resistenza del tetto e dei poggiatesta sono i preferibili in caso di collisione in quanto risultano particolarmente sicuri. Il pacchetto Pre Sense di Audi e i sistemi di prevenzione hanno consentito ad alcuni modelli di beneficiare di valutazioni avanzate o superiori nei test.

Il costruttore tedesco attribuisce questo risultato a otto diverse caratteristiche di sicurezza disponibili di serie o come pacchetto opzionale a seconda del modello configurato. La funzione di Pre Sense posteriore impiega una serie di sensori radar posizionati nel paraurti posteriore che aiutano a rilevare una possibile collisione posteriore. Le cinture di sicurezza anteriori verranno tese e i sedili verranno regolati automaticamente in una posizione ottimale.

Il cruise control adattivo ha i suoi chiari vantaggi in quanto gestisce l’accelerazione e la frenata dell’auto con reazioni più rapide di quanto un essere umano possa eguagliare. Può anche mantenere una velocità costante e la distanza di sicurezza dal veicolo che lo precede.

L’assistenza laterale Audi copre i punti ciechi utilizzando un paio di sensori radar fissati sul retro dell’auto. Questi due dispositivi effettuano scansioni frequenti delle fiancate del veicolo e informano il conducente se c’è un ostacolo posizionato dove l’occhio non può vedere.

La caratteristica finale è la telecamera anteriore e il sistema radar di Audi che rileva eventuali minacce che potrebbero apparire sulla strada. In caso di avvicinamento pericoloso, i sistemi indicheranno al conducente che una collisione potrebbe essere imminente. Se stima che il conducente non possa reagire abbastanza velocemente, prenderà il controllo e arresterà il veicolo.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!