in

Auto elettriche: carenza di litio il motivo per cui non avranno un prezzo accessibile

La mancanza di materie prime sta compromettendo e comprometterà la diffusione in massa delle nuove tecnologie

La carenza di litio potrebbe essere il motivo per cui le auto elettriche non avranno mai un prezzo accessibile
La carenza di litio potrebbe essere il motivo per cui le auto elettriche non avranno mai un prezzo accessibile

Tutti i principali produttori sono in procinto di elettrificare la loro gamma di veicoli man mano che le nuove normative sulle emissioni entreranno in vigore. Ascoltiamo costantemente notizie su come queste case automobilistiche stiano pianificando di diventare completamente elettriche in futuro. Kia è l’ultima ad annunciare una tale mossa, e in alcuni Paesi come l’Inghilterra, si stanno iniziando ad adoperare nuovi autobus elettrici, per tentare di migliorare la qualità della vita e dell’aria che si respira. Ma sarà tutto vero quello che dicono i costruttori sulle auto elettriche?

Tuttavia, la disparità tra i prezzi delle auto con motore endotermico e quelli dei veicoli elettrici è ancora un grosso ostacolo per l’adozione di veicoli elettrici tradizionali. Vari marchi hanno promesso di introdurre veicoli elettrici a prezzi accessibili, da Mercedes a Tesla, l’ultimo dei quali punta a un veicolo elettrico da 25.000 euro. Ma con la carenza di litio, fa sì che i prezzi delle auto elettriche siano ancora lontani dall’essere accessibili.

Cosa succederà con le auto elettriche?

Daniel Clarke, analista tematico di GlobalData, lancia un avvertimento sui futuri prezzi dei veicoli elettrici: “L’aumento del prezzo del litio dimostra ciò su cui molti nel settore hanno avvertito da tempo: la crescente divergenza tra domanda e offerta di litio. In definitiva, questo porterà ad un aumento del prezzo dei veicoli elettrici, poiché le case automobilistiche trasferiranno il costo su il consumatore”.

La Cina deteneva l’80,5% della capacità globale delle batterie agli ioni di litio nel 2021 e, nonostante i migliori sforzi di altre nazioni, dovrebbe rimanere in una posizione dominante con una quota di mercato stimata del 61,4%. Quindi questo significa che i veicoli elettrici a prezzi accessibili sono quasi impossibili da raggiungere? Non proprio. Clarke afferma che l’aumento del costo del litio raggiungerà il mercato dei veicoli elettrici tra il 2022 e il 2024 e che i produttori dovranno scegliere se assorbire questo costo o trasferirlo al consumatore.

Poiché questo è un mercato molto competitivo in cui le case automobilistiche hanno già investito fortune, l’unico modo per andare avanti è attraverso una concorrenza più vigorosa e vari marchi stanno lavorando per stringere accordi con i minatori di litio di tutto il mondo per garantire l’approvvigionamento.

Questo tipo di concorrenza potrebbe avere l’effetto opposto, cioè c’è ancora qualche speranza che i prezzi delle auto elettriche possano essere ridotti, ma non è ancora il momento. La carenza di chip semiconduttori in corso ha messo in luce l’avidità di alcuni produttori, quindi non aspettarti di vedere presto un’auto elettrica ultra-conveniente. Se vuoi qualcosa di economico, per ora dovrai accontentarti di una Nissan Leaf. Detto questo, una volta che le miniere di litio saranno operative (queste richiedono fino a sette anni per essere costruite), potremmo vedere un’inversione delle tendenze al rialzo dei prezzi.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!