Formula 1Motorsport

Binotto abbandona il ruolo di direttore tecnico per “tenere d’occhio” la Ferrari

Mattia Binotto - Ferrari

Il caposquadra del team Ferrari Mattia Binotto si è dimesso dalla sua posizione di direttore tecnico al fine di garantire che la Scuderia torni di nuovo a vincere in Formula 1. Binotto ha annunciato una ristrutturazione del dipartimento tecnico dopo il Gran Premio di Ungheria, incluso un nuovo dipartimento di “sviluppo delle prestazioni” in risposta al cattivo inizio della squadra nell’attuale stagione. Rivelando l’ultimo cambiamento, Binotto ha dichiarato: “Oggi, io stesso, non sto facendo più il lavoro di direttore tecnico. Non ha senso farlo davvero.

Mattia Binotto si è dimesso dalla sua posizione di direttore tecnico al fine di garantire che la Scuderia torni di nuovo a vincere in Formula 1

“Poco più di un anno fa sono passato al ruolo di team principal e guidavo il dipartimento tecnico. Ci è voluto del tempo per riorganizzarci, per assicurarci che il dipartimento fosse riorganizzato e non è qualcosa che fai in un giorno. Penso che un anno dopo ora abbiamo le persone nei ruoli giusti, con piena responsabilità e pieno potere per svolgere il loro lavoro.” Con lo staff corretto ora in atto mentre la Ferrari cerca di capire l’entità dei problemi con la SF1000, Binotto può concentrarsi esclusivamente sulla gestione della rinascita del team di Maranello.

“Hanno obiettivi chiari”, ha continuato, riferendosi al nuovo team tecnico. “Penso che siano altrettanto entusiasti e concentrati su ciò che devono fare e sugli obiettivi che devono raggiungere. “Dalla mia parte, ci sono molte cose che devo fare. Sicuramente tenere d’occhio e mantenere tutto il mio staff nella posizione giusta per poter tornare a vincere.”

Ti potrebbe interessare: Renault ha parlato con Bottas e Vettel prima di far firmare Alonso

 

Related posts
Formula 1Motorsport

Ferrari chiede chiarimenti sulla legalità di Racing Point

Formula 1Motorsport

Ferrari ricorre al filming day per risolvere i problemi

Formula 1Motorsport

Le Ferrari sono strutturalmente deboli da un decennio, rivela Elkann

Formula 1Motorsport

Binotto ha tutte le competenze per inaugurare un'era vincente secondo Elkann