in ,

Binotto suggerisce limiti di budget diversi per i vari team

BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"
BMW X3 e iX3 2022: dalla Cina arrivano nuove immagini "non ufficiali"

La Formula 1 ha fissato un limite di bilancio di 175 milioni per il 2021. Un importo che è stato discusso per anni. Ora le cose potrebbero cambiare ancora dato che la crisi dovuta allo scoppio del coronavirus sta mettendo in pericolo la sopravvivenza dei più piccoli team di F1. Dunque si sta discutendo la possibilità di ridurre ulteriormente questo limite. In particolare per Mercedes, Red Bull Racing e Ferrari, ridurre questo budget, diciamo, a 100 milioni di euro avrebbe conseguenze enormi. In poco più di un anno, rimanendo con meno di un quarto del loro budget annuale, ciò rendenderebbe quasi inevitabile che molti impiegati perdano il lavoro. Per questo Binotto suggerisce un’idea diversa.

Mattia Binotto suggerisce limiti di budget diversi per i vari team di F1

Il team principal della Ferrari in un’intervista a Sky Sports, ha esortato i dirigenti della Formula 1 a non reagire troppo emotivamente alla crisi  attuando misure draconiane. Mattia Binotto sottolinea di essere ben consapevole della difficile posizione in cui si trovano le piccole squadre, ma afferma anche che spendere meno per il suo team diventa molto difficile. “Stiamo discutendo di una riduzione del limite di budget, ma non dovremmo dimenticare che spesso i vari team presenti in Formula 1 hanno strutture e risorse diverse. Ci sono team che sono costruttori come la Ferrari e altri top team che proggettanno, costruiscono, sviluppano e omologano ogni singolo componente delle loro auto “.

“Altri team sono clienti, acquistano alcune parti e non hanno le stesse strutture. Pertanto, quando si discute di un limite di budget, non dobbiamo dimenticare che esistono situazioni molto diverse, ed è importante trovare un terreno comune adatto alle diverse situazioni e forse la risposta non è un unico limite di budget uguale per tutte le squadre”, ha concluso Mattia Binotto. Vedremo dunque come si evolverà la situazione in Formula 1 nelle prossime settimane e quali saranno le decisioni che i proprietari del campionato di F1 prenderanno insieme ai team per migliorare la situazione gravemente compromessa a causa dell’epidemia di coronavirus.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!