Formula 1Motorsport

Binotto vede i podi per ora lontani: “La distanza con chi è al vertice è ancora grande”

Mattia Binotto - Ferrari

La Ferrari ha fatto un netto passo avanti nel 2021 e ciò è stato già confermato nel GP del Bahrain. Tuttavia, Mattia Binotto ha chiesto calma e ha chiarito che non sarà facile salire sul podio perché Mercedes e Red Bull sono nettamente superiori. Lo svizzero crede di poter lottare per la supremazia nella zona centrale, ma che le prime tre posizioni sono ancora fuori portata salvo problemi di chi è davanti. Inoltre, conferma che non concentreranno la maggior parte delle loro risorse sullo sviluppo della SF21, ma che stanno già guardando al 2022.

La distanza è molto netta con quelli al vertice, distanza che in gara è stata ampia, quindi abbiamo ancora molta strada da fare, ma dipenderà anche dalla pista in questione. Sappiamo che non lavoreremo molto sullo sviluppo di questa vettura perché ci concentreremo sul 2022 in termini di design e sviluppo. Sono sicuro che sarà lo stesso per le altre “, ha detto.

Nonostante ciò, il boss della Ferrari non esclude di migliorare durante l’anno sotto alcuni aspetti. Binotto ha sottolineato l’importanza del contributo di Carlos Sainz e Charles Leclerc in questo senso ora che hanno già potuto guidare sia in qualifica che in gara. “Abbiamo ricevuto feedback dai nostri piloti, hanno iniziato a conoscere la macchina e sapere quali sono i suoi limiti e alla fine possiamo migliorare, quindi penso che le prossime tre o quattro gare indicheranno quali sono le reali prestazioni e il potenziale della nostra macchina rispetto a quello degli altri “, ha spiegato.

D’altra parte, lo svizzero ha ammesso di essere sollevato nel vedere che questa stagione non sarà così difficile per Maranello come lo è stata l’ultima. Ha anche sottolineato quanto questo sia positivo per ogni membro del team che lavora per riportare la Ferrari sulla strada della vittoria. “Certamente, mi sento sollevato perché possiamo lavorare in una posizione migliore e questo è molto salutare per la squadra. È importante che possiamo lavorare in condizioni sane, essere calmi e positivi e per me questo è stato rilevante”, ha detto a finire.

Ti potrebbe interessare: Haas: “Il motore Ferrari sarà migliore del 2020”

Looks like you have blocked notifications!
Related posts
MotoGPMotorsport

Valentino Rossi conferma l'arrivo della sua squadra in MotoGP nel 2022

Formula 1Motorsport

Sainz, ottimista per Portimao: "Sono contento, ma vogliamo di più"

Formula 1Motorsport

Hamilton vuole continuare in F1

Formula 1Motorsport

La F1 conferma il ritorno del GP di Turchia in sostituzione della gara canadese