in

Binotto vuole di più da Sainz

Mattia Binotto sprona Carlos Sainz a fare ancora meglio nella seconda parte di stagione e ad essere più continuo

Carlos Sainz - Ferrari
Carlos Sainz

La Ferrari ha visto un notevole miglioramento nel 2021, ma è ancora lontana dai suoi obiettivi. Mattia Binotto ne è consapevole, quindi conquistare il terzo posto nel campionato costruttori quest’anno non è qualcosa che gli toglie il sonno, perché il vero obiettivo è tornare a vincere il prima possibile.

“In realtà l’obiettivo non è quello di essere terzi, ma di cercare di migliorare di più in tutti i settori” , afferma il direttore della Ferrari. “E penso che se riusciremo a raggiungere quel miglioramento continuo, il risultato sarà quello di essere terzi. Penso sia senza dubbio un possibile obiettivo. Al momento siamo terzi, anche ai punti, ma siamo terzi e la squadra sta facendo bene, stiamo migliorando”.

La Ferrari combatte con la McLaren per guidare il gruppo di inseguitori di Mercedes e Red Bull, che stanno lottando per il titolo mondiale. Ma vuole unirsi a entrambi nel 2022 e, per farlo, ritiene di avere la migliore formazione di piloti in griglia.

«Penso che, come ho detto, abbiamo la formazione migliore , e da loro c’è ancora molto potenziale , stanno progredendo, stanno imparando. Ma la cosa più importante è assicurarsi che progrediscano continuamente nella seconda metà ed essere pronti per il 2022″, sottolinea.

Una delle chiavi del cammino della Ferrari per la seconda parte della stagione sarà la prestazione di Carlos Sainz , che nel suo primo anno con la squadra ha dimostrato di essere all’altezza, ma non è riuscito ad essere continuo come in passato.

“Quello che mi aspetto da lui nella seconda parte di stagione, credo che l’abbia già detto lui stesso, non è riuscito a mettere insieme un intero weekend, c’è sempre un errore qua e là”, dice Binotto. «Sia in qualifica, in partenza o in gara. Quindi spero che continui a migliorare. Presto, si spera, metterà insieme un intero weekend, che penso sia importante per lui.

In ogni caso, Binotto si rallegra che Sainz abbia confermato il potenziale che era presupposto in Ferrari. “Non sono sorpreso perché quando abbiamo deciso di prenderlo, e lo abbiamo contattato per l’offerta, abbiamo fatto molte analisi e sapevamo che era un pilota forte, che era molto costante in gara. Ha dimostrato di essere veloce da quando è in F1. Non dobbiamo dimenticare che nella sua prima stagione in F1 il suo compagno di squadra è stato Max (Verstappen) , e ha fatto bene.

“L’anno scorso con Lando (Norris), ancora una volta, ha fatto molto bene e sappiamo quanto sia forte Lando, lo sta dimostrando anche nella stagione in corso, quindi non siamo sorpresi di quanto sia forte o veloce” , Binotto conclude.

Ti potrebbe interessare: Binotto fa il tifo per Max, ma scommetterebbe su Hamilton

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!