in

BMW i4: richiamo per alcuni modelli a causa di un problema di sicurezza con le batterie

Alcune BMW i4 sono uscite dallo stabilimento senza il dispositivo di sicurezza per le batterie in caso di incidente

BMW i4

La BMW i4 si sta rivelando un prodotto di successo per il marchio, ma sembra che questo nuovo modello potrebbe non essere esente da scandali. Un nuovo rapporto rivela che alcuni modelli che hanno lasciato lo stabilimento di Monaco, in Germania, potrebbero non essere stati dotati di crash pad per le batterie.

Perché questo componente è importante? L’European Safety Gate spiega che senza questi pad, il pacco batterie ad alta tensione è a rischio di cortocircuito e di prendere fuoco se subisce una grave collisione laterale. Di conseguenza, afferma che il prodotto non è conforme ai requisiti previsti per gli autoveicoli e i loro rimorchi.

Richiamo BMW i4: quali sono i modelli coinvolti

Il report rileva che gli unici modelli interessati finora sono quelli venduti in Danimarca, Polonia e Svezia prodotti dal 15 settembre al 30 novembre 2021. Non sappiamo, però, se ci potranno essere anche altri Paesi coinvolti. Il produttore ha emesso un richiamo delle i4 dagli attuali proprietari in questi mercati per la risoluzione del problema.

Il pacco batterie da 83,9 kWh nella BMW i4 è imbullonato al pianale del design per mantenere un baricentro basso e un’elevata rigidità del telaio. Per mantenere la calma durante la carica in ambienti variabili, il sistema è stato dotato di un sistema di riscaldamento e refrigerazione che gestisce la temperatura dell’impianto tramite una serie di efficienti pompe. Come puoi immaginare, questi componenti devono essere ben protetti da incidenti violenti.

L’i4 in Italia non è ancora eccessivamente popolare. Tuttavia nei prossimi mesi potrebbe diventarlo, grazie anche alle dimensioni non esagerate che consentono un buon utilizzo del veicolo anche in centro città. Al momento il trend mostra i SUV in vantaggio, ma anche le berline elettriche stanno iniziando a conquistare il mercato.

In altri mercati del mondo, invece, la popolarità di questa vettura è già evidente. Questa popolarità è qualcosa che il CEO di BMW Oliver Zipse conferma sta avvenendo in tutto il mondo, con l’intera produzione della sua i4 “esaurita per mesi“. Attualmente ha difficoltà a soddisfare questa massiccia domanda perché la fabbrica non ha abbastanza operai per assemblare più esemplari, ma puoi essere certo che tutti i nuovi assunti saranno formati per verificare l’installazione di questi crash pad in futuro.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!