BMW i Inside Future
BMW i Inside Future
in

BMW i Inside Future: l’abitacolo del futuro

BMW i Inside Future è indubbiamente una delle novità più interessanti proposto al CES di Las Vegas nell’edizione che si sta svolgendo in questi giorni. Questo in parole povere è un prototipo realizzato dal celebre marchio tedesco di come potrebbe essere la tecnologia all’interno dei loro veicoli in futuro. Questo prototipo futuristico si avvale della tecnologia del controllo gestuale attraverso cui è possibile utilizzare le principali funzioni del veicolo. Questo inoltre si avvale anche della medesima interfaccia BMW HoloActive Touch simile a quella che è già disponibile nella Serie 7 e nella nuova Serie 5, ma più avanzata tecnologicamente rispetto a quella presente in questi due celebri modelli.

BMW i Inside Future: le novità principali

L’interfaccia HoloActive presenti in questo BMW i Inside Future sarebbe un’evoluzione progettata per la prossima generazione per la quale, a quanto pare, non vi sarà bisogno nemmeno del tocco delle dita per farla funzionare, ma basteranno dei semplici gesti. Tutto il cruscotto diventa uno schermo galleggiante che visualizza tutte le informazioni a colori. Nella consolle centrale ci sarà una sorta di tablet che sarà in grado di simulare il contatto con le dita. Anche senza toccare, leggerà le impronte digitali con un sistema ad ultrasuoni che funzionerà come una piccola vibrazione che emula il contatto. Questo significa che non vi sarà nessun bisogno di muovere molto il braccio per raggiungere lo schermo e anche questo scompare se non viene utilizzato.

Leggi anche: Mercedes ha appena detronizzato BMW come re delle auto di lusso in USA

BMW i Inside Future
BMW i Inside Future

Leggi anche: BMW, Intel e Mobileye entro fine 2017 prime prove in strada di guida autonoma

Un dettaglio che colpisce all’interno di questo BMW i Inside Future è la presenza di un sistema audio personalizzabile in grado di riprodurre suoni diversi per ogni passeggero. È ovvio che questo è progettato come un veicolo autonomo, anche se almeno mantiene il volante, dando la possibilità di azionamento manuale. Nei prossimi anni, vedremo se alcune di queste tecnologie saranno introdotte  nei  veicoli di produzione della casa tedesca.

Looks like you have blocked notifications!