in

BMW investe in un’estrazione sostenibile del litio

Il gruppo BMW ha investito per sviluppare soluzioni di estrazione eco-friendly del litio

BMW investe in un'estrazione sostenibile del litio
BMW investe in un'estrazione sostenibile del litio

Il gruppo BMW sta intensificando l’espansione dell’elettromobilità e rilascerà circa dieci milioni di veicoli completamente elettrici su strada nei prossimi dieci anni. Entro il 2030, almeno la metà delle vendite globali del gruppo tedesco dovrebbe riguardare veicoli completamente elettrici. Questo aumenterà anche la necessità di litio, un’importante materia prima per la produzione delle celle delle batterie.

Per promuovere un’estrazione del litio rispettosa dell’ambiente e delle risorse, il gruppo BMW sta investendo, attraverso il suo fondo di venture capital, BMW i Ventures, in un processo innovativo sviluppato dalla startup statunitense Lilac Solutions. Lilac Solutions ha sviluppato e brevettato una tecnologia di scambio ionico che migliorerà significativamente l’efficienza, i costi e la sostenibilità dell’estrazione del litio dalla salamoia geotermica, ovvero depositi naturali di acqua salata.

BMW guarda al futuro, parola dei vertici del gruppo

Le tecnologie innovative forniscono un accesso migliore, più sostenibile e più efficiente alle materie prime. Investendo nelle startup, stiamo accelerando lo sviluppo di nuove tecnologie, stimolando la concorrenza e fornendo un impulso che renderà più facile l’accesso al mercato per le giovani aziende“, ha dichiarato Wolfgang Obermaier, Senior Vice President Indirect Goods and Services, Raw Materials, Production Partners del BMW Group. “Investendo in Lilac Solutions, stiamo sostenendo il progresso tecnologico nel campo dell’estrazione del litio, con particolare attenzione ai metodi responsabili e sostenibili“.

Lilac Solutions ha sviluppato una nuova tecnologia di scambio ionico per rendere l’estrazione del litio dalla salamoia geotermica più efficiente e conveniente. L’azienda cerca di ridurre significativamente l’impatto ambientale rispetto ai metodi convenzionali e, allo stesso tempo, di proteggere le comunità e gli ecosistemi locali. La tecnologia è già stata provata nei primi progetti pilota sul campo e deve ora dimostrare la scalabilità e l’industrializzazione a medio termine. Il processo potrebbe poi essere utilizzato in tutto il mondo, anche in salamoie con un basso contenuto di litio.

Vedremo quanto tempo servirà per implementare queste nuove soluzioni su ampia scala per ridurre anche i costi di estrazione.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!