in

BMW lavora su una batteria di grande autonomia per i suoi futuri EV

BMW ha ottenuto un grosso finanziamento dal Regno Unito che dedicherà a una batteria in grado di offrire autonomie simili a un motore a combustione

BMW
BMW

BMW sta lavorando a una nuova generazione di batterie ad alta capacità. L’azienda tedesca ha infatti ottenuto dal Regno Unito un ampio pacchetto di finanziamenti, che servirà alla ricerca e allo sviluppo di una batteria, la cui autonomia potrà eguagliare quella dei modelli a combustione, siano essi benzina o diesel. Logicamente ci sono diversi stati di autonomia, e per ora il produttore non ha indicato una cifra specifica.

Niente meno di 26,2 milioni di euro è l’importo che quelli di Monaco di Baviera hanno ottenuto per lo sviluppo della batteria “UK-BEV”, attraverso un progetto in cui sono contemplate diverse soluzioni nel passaggio dalla combustione all’elettrificazione.

Il colosso tedesco si è seriamente posto lo stesso obiettivo sostenibile di Stellantis, quello di eliminare non meno di 32 milioni di tonnellate di CO2, dimostrando al contempo i benefici dell’elettrificazione. Una batteria di grande capacità che verrà applicata ai modelli ibridi plug-in, elettrici e a idrogeno, con cella a combustibile.

BMW è stata la seconda azienda più grande a ottenere finanziamenti britannici, avanzati dagli israeliani di REE, conquistando il primo posto con il progetto REEcorner, una piattaforma modulare per auto elettriche. Il terzo posto è andato a Cummins North Americans, il cui progetto era uno speciale motore a combustione di idrogeno per il trasporto pesante.

Ti potrebbe interessare: BMW X8: ecco quando parte la produzione

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!