in

BMW M: importante cambio al vertice

Franciscus van Meel assumerà la carica di presidente del consiglio di amministrazione di BMW M

BMW M
BMW M

A partire dal 1° novembre Franciscus van Meel assumerà la carica di presidente del consiglio di amministrazione di BMW M. Succede a Markus Flasch, che, dopo tre anni alla guida della filiale del BMW Group responsabile di automobili particolarmente sportive, passerà alla divisione Overall Vehicle Development. Flasch assumerà la posizione all’interno del BMW Group come capo delle linee di produzione Rolls-Royce, BMW di lusso e di classe superiore, includendo in futuro anche la linea di produzione BMW di fascia media. Durante il suo mandato nel consiglio di amministrazione di BMW M GmbH, l’azienda è diventata il principale fornitore mondiale di automobili ad alte prestazioni.

Per Franciscus van Meel si tratta di un ritorno alla posizione di amministratore delegato ai vertici della BMW M GmbH. Tra il 2015 e il 2018 aveva già guidato l’azienda, che porta lo status di casa automobilistica indipendente. Nel frattempo, van Meel è stato anche, tra l’altro, responsabile della linea di prodotti Rolls-Royce, nonché del lusso BMW e della classe superiore. Sotto la sua guida, la nuova ammiraglia tecnologica del BMW Group, la BMW iX, è stata portata alla produzione in serie. Van Meel ha anche guidato lo sviluppo delle prossime varianti del modello puramente elettriche.

Con questa esperienza in mano, porta con sé i presupposti ideali per plasmare anche le prossime fasi già iniziate sulla strada dell’elettrificazione presso la BMW M GmbH. Il primo punto saliente del secondo mandato di van Meel è già stato fissato: Il 2022 vedrà le celebrazioni per il 50° anniversario dell’azienda – originariamente fondata come BMW Motorsport GmbH – durante le quali verranno presentate molte nuove automobili ad alte prestazioni. Questi includeranno anche la prima BMW M3 Touring, che è già in una fase avanzata del suo processo di sviluppo della serie. Negli ultimi tre anni, la BMW M  è stata influenzata da un’offensiva di modelli senza precedenti.

L’elenco delle innovazioni con cui la BMW M GmbH è stata in grado di raggiungere nuovi record di vendite e assumere la leadership di mercato davanti ai concorrenti includeva la gamma estesa di automobili ad alte prestazioni e le nuove versioni delle serie di modelli BMW M3 e BMW M4, che rappresentano il nucleo della Marchio BMW M, così come i modelli top di gamma in assoluto nel loro segmento, la BMW M2 CS (consumo di carburante combinato: 10,1 – 9,2 l/100 km secondo WLTP; emissioni di CO2 combinate: 229 – 210 g/ km secondo WLTP) e la BMW M5 CS (consumo di carburante combinato: 11,3 l/100 km secondo WLTP, emissioni di CO2 combinate: 256 g/km secondo WLTP). L’ultimo nuovo modello, l’automobile BMW M puramente elettrica, la BMW i4 M50 (consumo di energia combinato: 22,5 – 18.

Allo stesso tempo, l’impegno dell’azienda BMW M come produttore di automobili e nel motorsport è stato di recente ancora più strettamente interconnesso. Ciò è stato accompagnato dal riallineamento delle attività motoristiche, da nuove offerte sportive particolarmente attraenti per i clienti e dalla decisione sul ritorno di BMW nelle corse internazionali di prototipi, prevista per il 2023.

Ti potrebbe interessare: BMW i3 e iX3: nuovi aggiornamenti in arrivo da questo autunno

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!