in

Bmw punta a raddoppiare l’autonomia delle sue auto elettriche entro il 2030

BMW i3
BMW i3

BMW ha assicurato che per l’anno 2030 avrà raddoppiato la densità energetica delle celle delle batterie delle sue auto elettriche, il che renderà la sua autonomia doppia rispetto a quella attuale. Come sappiamo del resto fino ad ora uno dei grandi svantaggi delle auto elettriche è la loro autonomia. C’è ancora paura nell’acquirente di rimanere a piedi per aver consumato tutta la batteria, una paura che è rafforzata dalla carenza di infrastrutture di ricarica pubblica in molti paesi, Italia compresa. Questo non sarà più un problema nel 2030, almeno per la BMW.

BMW ha assicurato che per l’anno 2030 l’autonomia delle sue auto elettriche sarà doppia rispetto a quella attuale

Il produttore tedesco assicura che in dieci anni le sue auto elettriche saranno in grado di percorrere il doppio dei km attuali con una singola carica. Per raggiungere questo obiettivo, BMW lavora presso il Centro di competenza high-tech di Monaco per raddoppiare la densità di energia delle celle della batteria delle sue auto elettriche, cosa che influenzerà direttamente la sua autonomia. Come riferimento per fare questa affermazione, la i3 è stata presa da esempio.

“La BMW è in una posizione invidiabile, perché, sulla base dell’attuale tecnologia della i3, entro il 2030 sarà in grado di raddoppiare la densità di energia delle celle della batteria e, quindi, anche l’autonomia dei suoi veicoli. La batteria è un fattore chiave per il successo della strategia del gruppo nei veicoli elettrici, in quanto influenza sia le prestazioni operative sia i costi della batteria. La nostra esperienza senza rivali in tutta la catena ci assicura che siamo sempre all’avanguardia per quanto concerne la tecnologia “, ha affermato Oliver Zipse, presidente del consiglio di amministrazione del produttore automobilistico bavarese.

Ti potrebbe interessare: BMW: la casa tedesca cancella il rivale di Tesla Roadster nel segmento delle supercar elettriche

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!