in

BMW: record di vendite nel primo semestre del 2017

Il gruppo BMW ha appena chiuso un primo semestre da record. Nel corso dei primi sei mesi del 2017, infatti, il gruppo tedesco, che comprende anche i brand Mini e Rolls-Royce, ha immatricolato un totale di 1.22 milioni di unità registrando una crescita del +5% rispetto ai dati dello scorso anno. BMW resta avanti al gruppo Daimler, in crescita del 12.4% grazie al successo di Mercedes e Smart, di appena 6.700 vetture distribuite.

Nonostante il 45% delle unità vendute si concentri in Europa, il mercato del Vecchio continente rallenta la crescita del gruppo bavarese che nei primi sei mesi registra un discreto +2.2%, un dato decisamente inferiore rispetto alla media globale. D’altra parte, una spinta importante alla crescita arriva dall’Asia che con 415 mila unità immatricolate registra una crescita del +15.1%. Per il gruppo BMW continua a giocare un ruolo di primo piano la Cina dove si registra una crescita del +18,4%. In calo, invece, le vendite negli USA dove BMW registra 171 mila unità distribuite (-4.1%). 

Dando uno sguardo ai marchi del gruppo tedesco, in questo primo semestre si registra un record storico per il brand BMW che raggiunge 1.04 milioni di unità immatricolate con una crescita del +5.2% rispetto allo scorso anno. Da notare la crescita della Serie 7 (32.300 unità vendute e +26,9% rispetto allo scorso anno) e del crossover X1 (136.700, +45,2%).

Mini cresce del +3.6% con un totale di 181 mila unità vendute mentre Rolls-Royce registra un calo del -6.5% con quasi 1600 unità vendute.  Il secondo semestre dovrebbe continuare a evidenziare risultati record per il gruppo bavarese che punta a chiudere l’anno con un nuovo record di vendite, bissando i successi del primo semestre del 2017.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!