Carlos Sainz
Carlos Sainz
in ,

Carlos Sainz paragona la Ferrari al Real Madrid

Carlos Sainz sta vivendo il sogno di ogni pilota: correre per la Ferrari. Nonostante il fatto che la Scuderia del cavallino rampante non sia al meglio dal punto di vista sportivo, lo spagnolo è fiducioso che come ha fatto il Real Madrid – che ha dovuto aspettare 12 anni per vincere di nuovo la Champions League – la Ferrari sarà presto al suo livello migliore.

Per Carlos Sainz, correre per la Ferrari è come giocare per il Real Madrid. Il pilota spagnolo ha messo a confronto le due squadre in un’intervista a “Il Corriere della Sera”, considerando ognuna di loro il punto di riferimento della propria disciplina. Carlos – proprio come suo padre – è un grande fan del Real Madrid, e il semplice fatto che equipari entrambe le formazioni mostra già cosa significa per lui competere per la Ferrari.

“Sono le due squadre più famose al mondo nei rispettivi sport. La Ferrari è destinata a vincere, ma in ogni sport ci sono i cicli. Stiamo lottando per tornare al vertice il prima possibile. E, da parte sua, il Real Madrid ha dovuto aspettare dodici anni per vincere di nuovo la Champions League nel 2014”, ha detto il madrileno.

Nell’intervista, Carlos ha chiarito che il suo obiettivo è lottare per un titolo con la Ferrari, anche se c’è chi crede che far parte della formazione più giovane della Ferrari dal 1968 non sia possibile. “Alcuni pensano che siamo troppo giovani per correre per la Ferrari, ma io ho 26 anni e sono alla mia settima stagione. Ho le capacità per aiutare questa squadra a tornare al top. Il valore di Charles è già noto, lo ha dimostrato. Stiamo spingendo molto a Maranello, lavoriamo sempre al simulatore, con ingegneri e meccanici. Due giovani piloti portano molta energia e noi vogliamo vincere “, ammette Sainz.

Carlos ora gareggia in una squadra dove in passato hanno corso grandi nomi come Michael Schumacher, Niki Lauda o il suo idolo e buon amico Fernando Alonso. Se dovessi scegliere di correre uno, sarebbe “con Schumacher del 2004, al miglior livello della sua carriera”. Sainz spiega che: “Mi sarebbe piaciuto essere al suo fianco per vedere come è diventato un leader. E poi con Gilles Villeneuve: conosco le storie che mio padre mi ha raccontato e guardando i suoi video su YouTube. Anche con Lauda e Alonso, ma conosco già Alonso ”, aggiunge.

Looks like you have blocked notifications!