Carlos Tavares
Carlos Tavares
in ,

Carlos Tavares ottimista per Stellantis in Brasile

Nella sua prima visita in Brasile come CEO di Stellantis, società nata dalla fusione tra Fiat Chrysler (FCA) e Peugeot Citroën (PSA), il portoghese Carlos Tavares ha mostrato ottimismo per le operazioni del gruppo nel Paese e in America Latina. Classifica la regione come “un’area di grande potenziale”. Per il capo del quarto gruppo automobilistico più grande del pianeta, l’anno 2021 rappresenterà un miglioramento delle condizioni nel mercato brasiliano con la ripresa della produzione e delle vendite, ostacolate nel 2020 con l’arrivo della pandemia di coronavirus.

Tavares, sebbene ottimista, ha aggiunto che “la velocità di questi cambiamenti è sconosciuta”, sottolineando che i miglioramenti del mercato dipenderanno da come si evolverà la vaccinazione contro il Covid-19 in Brasile e da come ciò influenzerà la regressione della pandemia in quella zona del mondo. All’inizio di questo mese, Fiat, uno dei marchi di Stellantis, ha annunciato una vacanza collettiva per 602 dipendenti a Betim (MG) , secondo quanto riferito per aggiustamenti nella produzione dovuti alla mancanza di componenti. Il problema colpisce l’industria automobilistica globale e coinvolge l’inflazione del prezzo dell’acciaio e la scarsità di semiconduttori.

Il valore dell’acciaio ha subito aumenti successivi e ha spinto il valore finale dei veicoli. Per Stellantis, Tavares ha detto che c’è ancora un assorbimento di valori da parte dell’azienda, ma teme la necessità di trasferire il valore più alto al consumatore finale. I semiconduttori, invece, mancano a causa dell’aumento della domanda di dispositivi tecnologici, come smartphone e computer, durante la pandemia. In considerazione di ciò, i produttori di componenti danno la priorità alle aziende tecnologiche, lasciando le aziende automobilistiche sullo sfondo.

Per quanto riguarda l’America Latina, guidata da Antonio Filosa (già presidente di Fca nella stessa regione) Carlos Tavares si dice “molto a suo agio” per quanto riguarda le operazioni. “Abbiamo già imparato, come azienda, ad affrontare questa volatilità caratteristica della regione. I team locali hanno già imparato a farcela, abbiamo un approccio molto positivo”, ha detto quando gli è stato chiesto da G1 come vede il futuro di Stellantis in Brasile.

Ti potrebbe interessare: Stellantis lascia 7.000 dipendenti a casa in Italia per 7 giorni per mancanza di chip

Looks like you have blocked notifications!