Questo sito fa parte di NotizieOra network

DaciaNews Auto

Dacia Spring, l’auto elettrica che cambierà la mobilità urbana, arriverà nel 2021

Nel 2021 farà il suo debutto sul mercato il SUV elettrico low cost Dacia Spring

Dacia Spring

Lo scorso marzo, Dacia ha confermato che scommetterà finalmente sulla mobilità completamente elettrica introducendo la sua prima auto elettrica sul mercato europeo. Il preludio a questo futuro modello era una concept car di nome Dacia Spring. Un concept car il cui debutto era previsto per il Motor Show di Ginevra. Tuttavia, l’edizione 2020 di tale appuntamento è stata annullata a causa della pandemia di coronavirus. In ogni caso, è stato presentato digitalmente.

Nel 2021 farà il suo debutto sul mercato il SUV elettrico low cost Dacia Spring

Dacia è determinata a cambiare le regole del gioco della mobilità urbana. La massificazione dell’auto elettrica inizia con le grandi città, il luogo in cui l’uso di questo tipo di veicolo ha più senso. Ecco perché la prima elettrica della società rumena sarà un’auto del segmento A, la categoria di auto che si occupa direttamente delle grandi città. Tuttavia, invece di scommettere su un’utilitaria, Dacia ha preferito puntare su un vero e proprio SUV.

Resta da vedere se Dacia Spring sarà il nome definitivo per l’auto elettrica che raggiungerà i concessionari Dacia. In ogni caso, e nonostante sia stato presentato in un formato concettuale, la verità è che fornisce molte delle caratteristiche chiave del modello che sarà commercializzato in Europa. 15 anni dopo aver iniziato una vera rivoluzione automobilistica, aprendo il mercato con il lancio della Dacia Logan , la berlina a basso costo di riferimento in Europa, ora mette la mobilità elettrica nel mirino. Il progetto non è interamente di Dacia, poiché la primavera è direttamente correlata a un’auto elettrica venduta in Cina , la Renault City K-ZE (modello venduto anche come Fengxing T1EV).

A prima vista, Dacia Spring cercherà di prendere le distanze dall’auto cinese indossando varie caratteristiche identificative. Soprattutto sul davanti. Riceverà alcuni adeguamenti a livello tecnico per soddisfare gli standard del mercato europeo soprattutto al suo interno. Soddisferà anche i requisiti di sicurezza. Misurerà meno di 3,80 metri di lunghezza e il suo bagagliaio conterrà circa 300 litri di volume di carico.

Ti potrebbe interessare: Dacia prepara l’arrivo di un nuovo SUV a sette posti