Daimler
Daimler
in ,

Daimler ottimista per il 2021

Daimler AG ha pubblicato oggi i suoi risultati per il primo trimestre terminato il 31 marzo 2021 e ha innalzato le sue previsioni per l’intero anno. Le vendite unitarie totali del Gruppo sono aumentate del 13% a 728.600 auto e veicoli commerciali (Q1 2020: 644.300) a causa della ripresa dell’economia globale combinata con un portafoglio di veicoli attraente. I ricavi sono aumentati a € 41,0 miliardi (Q1 2020: € 37,2 miliardi) supportati da un mix di prodotti e prezzi favorevoli. La forte performance operativa nel primo trimestre si è tradotta in un rimbalzo dell’EBIT a € 5.748 milioni (Q1 2020: € 617 milioni). Anche l’EBIT rettificato, che riflette l’attività sottostante, si è moltiplicato a 4.970 milioni di euro (primo trimestre 2020: 719 milioni di euro).

Harald Wilhelm, Chief Financial Officer di Daimler AG: “ Le consegne, i ricavi e i profitti sono aumentati in modo significativo, in particolare grazie ai venti favorevoli in Cina, un forte mix di prodotti e prezzi favorevoli, supportati da miglioramenti delle prestazioni industriali e controllo dei costi. Dopo questo inizio promettente, siamo molto fiduciosi di poter tenere il passo per migliorare i nostri margini su base sostenibile e allo stesso tempo espandere la nostra gamma di veicoli elettrici “.

Nel primo trimestre del 2021, l’utile netto è stato di € 4.373 milioni (Q1 2020: € 168 milioni). L’utile netto attribuibile agli azionisti di Daimler AG è stato pari a € 4.290 milioni (Q1 2020: € 94 milioni), portando a un aumento dell’utile per azione a € 4,01 (Q1 2020: € 0,09). Investimenti, free cash flow e liquidità

Gli investimenti del Gruppo in immobili, impianti e macchinari nel primo trimestre sono stati pari a 1,2 miliardi di euro (1 ° trimestre 2020: 1,3 miliardi di euro). La spesa per ricerca e sviluppo è stata di 2,4 miliardi di euro (primo trimestre 2020: 2,4 miliardi di euro). Il flusso di cassa libero dell’attività industriale è stato un afflusso di 1,8 miliardi di euro (primo trimestre 2020: deflusso di 2,3 miliardi di euro), compresi importanti investimenti iniziali in prodotti futuri.

Questa svolta è stata innescata da una forte performance operativa, da un’allocazione mirata del capitale e da misure efficaci per il capitale circolante. Il flusso di cassa disponibile rettificato dell’attività industriale è rimbalzato a 2,8 miliardi di euro (primo trimestre 2020: deflusso di 1,9 miliardi di euro). La liquidità netta del business industriale è aumentata a 20,1 miliardi di euro alla fine del primo trimestre, rispetto ai 17,9 miliardi di euro di fine anno 2020. Ciò è dovuto principalmente al forte flusso di cassa libero del business industriale.

Ti potrebbe interessare: BMW Group e Daimler Mobility uniscono le forze in bp

Looks like you have blocked notifications!