Davide Brivio
Davide Brivio
in ,

Davide Brivio lascia la leadership della Suzuki in MotoGP dopo otto anni

Davide Brivio lascia la guida del Team Suzuki Ecstar dopo aver guidato per otto anni il progetto dell’azienda Hamamatsu in MotoGP. Dall’inizio di questo programma nel 2013, Brivio ha guidato una squadra che ha disputato la sua prima stagione completa nella classe regina del Campionato del mondo di motociclismo nel 2015 e da allora ha ottenuto 5 vittorie e 22 podi. Una marcia che si svolge nel miglior momento possibile, sulla cresta dell’onda, quando Davide lascia la barca Suzuki dopo aver vinto il titolo piloti con Joan Mir, così come il titolo a squadre MotoGP nel 2020.

Dopo aver ottenuto questi titoli con la Suzuki, Brivio inizia una nuova tappa, in questo caso in Formula 1 con l’aiuto del progetto Alpine F1 e del Gruppo Renault. A tal proposito Davide Brivio ha assicurato: ”È nata una nuova sfida professionale e una nuova opportunità che alla fine ho colto . È stata una decisione difficile. La parte più difficile è lasciare questo favoloso gruppo di persone che compongono il progetto Suzuki in MotoGP. È difficile dire addio anche a tutti loro. Mi sento triste da quel punto di vista, ma allo stesso tempo mi sento molto motivato dalla nuova sfida. Questa è stata la chiave quando ho deciso tra rinnovare il mio contratto con Suzuki o iniziare un’esperienza totalmente nuova.

In questo senso, il Team Manager italiano ha aggiunto: “ Ottenere il titolo MotoGP sarà nei libri di storia della Suzuki e avrà sempre un ricordo speciale nella mia vita. Non posso che ringraziare il management Suzuki per la fiducia che hanno avuto in me sin dall’inizio. Anche a ciascuno dei membri del progetto MotoGP in Giappone e sui circuiti. E, naturalmente, a Joan Mir e Álex Rins per la loro stagione 2020. Per Joan essere campione del mondo è stato un sogno diventato realtà per me e per tutte le persone che lavorano in Suzuki. Spero che il futuro sia ancora migliore per il marchio. Sarò sempre un fan della Suzuki.

Ti potrebbe interessare: La MotoGP conferma i 22 piloti per il 2021

Looks like you have blocked notifications!