in

Divieto di smartphone e tablet in mano in auto: quale multa

È vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi di vario genere: vediamo la sanzione secondo il nuovo Codice della Strada

divieto di smartphone

Esordisce il nuovo Codice della Strada, con la legge di conversione del decreto Infrastrutture. Vediamo in particolare il divieto di smartphone. Ora, è vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi di vario genere: quelli radiotelefonici, ma anche smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi. Che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante. Vietate cuffie sonore. Fatta eccezione per i conducenti dei veicoli delle Forze armate.

Soluzione? È consentito l’uso di apparecchi a vivavoce o dotati di auricolare. Purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie, che non richiedono per il loro funzionamento l’uso delle mani.

Per chi sgarra, multa di 165 euro e taglio di 5 punti patente.

Alla seconda infrazione in 2 anni (recidiva), multa di 165 euro e taglio di 5 punti patente. E si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a 3 mesi.

Tutto questo vale anche se sei fermo al semaforo, in coda: multa giusta. E le Forze dell’ordine, quando possono, ti fermano per darti il verbale in mano. Quando non possono, inviano la contravvenzione a casa: necessario che io verbale indichi il motivo per cui, nel momento dell’infrazione, gli agenti non hanno potuto fermarti.

Divieto di smartphone e omicidio stradale

Attenzione anche al reato di omicidio e lesioni stradali: chi uccide o ferisce mentre è alla guida con smartphone in mano. Per distrazione, alla base di innumerevoli sinistri mortali. Chiunque cagioni per colpa la morte di una persona con violazione delle norme in materia di circolazione stradale è punito con la reclusione da 2 a 7 anni. Si tratta della sanzione base prevista per l’omicidio stradale “semplice” commesso cioè senza gravi violazioni.

La pena invece è molto più elevata qualora la condotta del conducente rientra nelle ipotesi gravi previste dal legislatore: guidando in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l; o guidando sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. O altro.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!