Questo sito fa parte di NotizieOra network

MotoGPMotorsport

Ducati inizia a negoziare con Dovizioso e Petrucci per il loro rinnovo

La situazione che COVID-19 ha creato in MotoGP ha costretto la Ducati a cambiare il suo piano per la sua gamma di piloti per il 2021

Ducati

La situazione che la pandemia COVID-19 ha creato in MotoGP ha costretto la Ducati a cambiare il suo piano per quanto concerne la sua gamma di piloti per il 2021. Senza attività in pista e con Maverick Viñales e Marc Márquez che hanno rinnovato con i rispettivi marchi, il team italiano si è trovato con pochissimo spazio di manovra. Nonostante tutto, ci sono diversi candidati per occupare le due Ducati ufficiali il prossimo anno, inclusi gli attuali piloti. Infatti, Gigi Dall’Igna ha confessato che un primo approccio sarà fatto con Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci per un possibile rinnovo dei rispettivi contratti.

La situazione che COVID-19 ha creato in MotoGP ha costretto la Ducati a cambiare il suo piano per la sua gamma di piloti per il 2021

In un’intervista al “Corriere dello Sport”, Gigi Dall’Igna ha spiegato come la situazione è all’interno della Ducati: “Inizieremo presto a parlare con Dovizioso e Petrucci per avere un riavvicinamento. Aspettare l’inizio della Coppa del Mondo è troppo tardi, quindi dobbiamo andare avanti. C’è anche Miller, un pilota che fa nella nostra struttura e che ha avuto una crescita positiva. È uno dei pretendenti ad entrare nella squadra ufficiale. Da parte sua, Bagnaia ha fatto cose buone l’anno scorso, ma deve migliorare. Si è fidato della sua evoluzione, quindi non vedo l’ora di vederlo correre quest’anno ».

Il boss della Ducati ha rivisto l’elenco dei piloti che erano desiderati dalla Ducati e che non sono più in discussione: “Quartararo è il giovane pilota che promette più di tutti in griglia. Da parte sua, Viñales ha dimostrato di poter andare forte con qualsiasi moto e penso che avrebbe potuto fare bene in Ducati. Con Lorenzo c’è stata una lunga storia che è iniziata quando era molto giovane a Derbi e si è conclusa qualche anno fa. Tuttavia, ora guardiamo i giovani talenti e, quindi, parlare di Marc Marquez mi sembra troppo banale. Sarebbe davvero curioso vedere come sarebbe riuscito a salire in sella a una Ducati per un motivo molto semplice, mi piacerebbe vederlo su qualsiasi altra moto.”

Ti potrebbe interessare: Dovizioso: la nuova gomma posteriore della MotoGP una sfida per la Ducati