Tesla
Tesla
in ,

Elon Musk minaccia di spostare il quartier generale di Tesla

Tesla ha citato in giudizio le autorità locali in California per una disputa sui piani di riapertura della sua fabbrica di Fremont – con il capo della società Elon Musk che ha dichiarato che la società è pronta a spostare il suo quartier generale e i futuri impianti di produzione fuori dallo stato. La produzione è stata interrotta nello stabilimento del produttore di auto elettriche da metà marzo, quando i funzionari della contea di Alameda hanno emesso un ordine di “restare a casa” per combattere l’epidemia di coronavirus. Tesla inizialmente voleva mantenere aperto lo stabilimento, ma i funzionari della contea decretarono che la produzione di automobili era un “affare non essenziale”.

Tesla ha citato in giudizio le autorità locali in California per una disputa sui piani di riapertura della sua fabbrica di Fremont

 

La berlina Model 3 e il nuovo crossover Model Y sono entrambi costruiti presso la struttura. I funzionari della California stanno ora iniziando ad allentare molte delle restrizioni messe in atto, ma mentre diverse contee vicine hanno revocato le restrizioni, i funzionari della contea di Alameda devono ancora autorizzare la riapertura della centrale.

Ciò ha spinto Tesla a presentare una causa contro la contea presso il Tribunale federale di San Francisco. Nel deposito, Tesla ha definito le restrizioni un “afferramento di potere” da parte dei funzionari della contea che ha violato la dichiarazione del governatore della California secondo cui i produttori dello stato avrebbero potuto riaprire.

In una dichiarazione rilasciata sul suo sito Web, Tesla ha dichiarato di aver informato i funzionari della contea di Alameda in merito ai suoi piani di riavvio e di aver collaborato con l’agenzia di sanità pubblica della contea sui passi per garantire la sicurezza dei suoi lavoratori. Questi includono formazione online, screening della temperatura, zone di lavoro suddivise, pulizia rigorosa e uso di dispositivi di protezione individuale.

Tesla ha affermato che il piano di riavvio è stato “il risultato di mesi di attenta pianificazione” ed è stato modellato sul “piano completo di ritorno al lavoro” nel suo Shanghai Gigafactory in Cina, che ha ripreso la produzione tre mesi fa in seguito al blocco di quel paese.

La società californiana ha aggiunto: “Continueremo a rimettere le persone al lavoro in modo sicuro e responsabile. Tuttavia, la posizione della Contea non ci ha lasciato altra scelta che intraprendere azioni legali per garantire che Tesla e i suoi dipendenti possano tornare al lavoro “.

Dopo il post, Elon Musk ha scritto su Twitter: “Francamente, questa è l’ultima goccia. Tesla trasferirà immediatamente il suo quartier generale e i programmi futuri in Texas / Nevada. Se manteniamo addirittura l’attività produttiva di Fremont, dipenderà da come Tesla verrà trattata in futuro. Tesla è l’ultima casa automobilistica rimasta in California.

Tesla ha una gigafactory esistente in Nevada e si ritiene che abbia valutato di aprire una fabbrica in Texas nel prossimo futuro. Entrambi gli stati hanno anche iniziato ad allentare sostanzialmente le restrizioni di blocco per combattere la diffusione di Covid-19 nelle ultime settimane.

Ti potrebbe interessare: Il riavvio della fabbrica Fremont di Tesla viene interrotto dalle forze dell’ordine

Looks like you have blocked notifications!