in

F1, Franz Tost: “Se si crede che 23 gare siano troppe, bisogna abbandonare questo sport”

Franz Tost non fa giri di parole per esprimere cosa ne pensa di chi si lamenta del calendario

F1, Franz Tost: "Se si crede che 23 gare siano troppe, bisogna abbandonare questo sport"
F1, Franz Tost: "Se si crede che 23 gare siano troppe, bisogna abbandonare questo sport"

Il capo dell’AlphaTauri, Franz Tost, crede che il personale della squadra che ritiene che un programma di 23 gare sia troppo dovrebbe abbandonare lo sport. Il calendario provvisorio pubblicato per il 2022 prevede attualmente 23 gare – il numero più alto nella storia della Formula 1- con inizio a metà marzo e fine a metà novembre.

Al momento sono in programma due triple-header, cioè per due volte, durante l’anno, si correrà per tre weekend consecutivi, ma senza una vera fine della pandemia in vista, tutto ciò potrebbe ancora cambiare. Già ci sono lamentele che il programma è troppo frenetico, si parla di rotazione del personale.

Tutto questo, tuttavia, non piace a Franz Tost. “Ora sappiamo che abbiamo 23 gare“, ha detto l’austriaco. “È fantastico, un buon lavoro da parte della FOM, non vedo l’ora. Per quanto riguarda le persone in pista, prima di tutto, siamo una squadra corse“, ha continuato. “Dovrebbero essere tutti contenti che abbiamo più gare possibili e, naturalmente, ci prendiamo cura del personale. Ad esempio, i meccanici dopo un weekend di gara hanno tre giorni, quattro giorni liberi dove possono stare a casa. E poi, stampa, marketing, tutte le persone che sono in pista hanno dei giorni liberi dopo il weekend di gara.

Per quanto riguarda gli ingegneri è un po’ più difficile ma“, ha ammesso, “se ricordo i tempi passati, dovevano andare ai test dopo un weekend di gara, il che significa che dovevano anche lavorare lì. Penso che dovremmo essere tutti felici di essere in Formula 1 e di avere 23 gare. E se a qualcuno non piace, allora dovrebbe andarsene“.

Franz Tost e altri vertici: cosa ne pensano del nuovo calendario di F1?

Penso che sarà un bel calendario“, ha aggiunto Laurent Mekies della Ferrari. “Stiamo costruendo stagione dopo stagione un programma per la squadra per rimanere nelle migliori condizioni possibili. Si aggiunge un elemento dopo l’altro, quindi si parte dall’aspetto fisico e poi si passa all’aspetto nutrizionale e poi alla fine stiamo anche esaminando gli aspetti mentali per assicurarci che le persone abbiano un buon equilibrio e rimangano in buona forma e di buon umore.

Penso che tutte le squadre spenderanno inevitabilmente sempre più energia per cercare di mantenere le loro persone in buona forma per questi lunghi calendari“, ha aggiunto.

È bello avere 23 paesi che vogliono che veniamo a gareggiare con la Formula 1“, ha detto Otmar Szafnauer del Team Aston Martin. “Tuttavia, dobbiamo essere consapevoli di tutte le persone che viaggiano – i meccanici e gli ingegneri – e abbiamo messo in atto operazioni sia in fabbrica che in pista per rendere loro il viaggio il più confortevole possibile, incluso a volte il personale a rotazione e alcuni altri cambiamenti organizzativi in ​​fabbrica. Ci prendiamo cura di loro, compresi eventuali problemi di salute mentale. Abbiamo anche un medico itinerante con noi. Ci prendiamo cura di loro nel miglior modo possibile“.

Per quanto riguarda i triple-header, la prima volta che ne capita uno si tende ad imparare quanto più possibile per renderlo più semplice. Tuttavia sono comunque eventi estremamente faticosi per tutto il team. “Ne abbiamo due l’anno prossimo e, si spera, dopo che la pandemia sarà davvero alle nostre spalle, potremo guardare il calendario e ridurre al minimo o addirittura eliminare tutte le triple intestazioni.

La prima triple-header è quella facile, Zandvoort, Spa e Monza“, ha detto Tost. “Non credo ci siano problemi. La seconda con Russia, Singapore e Giappone è un po’ più pesante“, ha ammesso, “ma penso che dal punto di vista logistico sia tutto sotto controllo, poi siamo quasi nello stesso fuso orario quindi non aspettatevi problemi“..

 

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!