in

F1: La FIA esclude che il motore Mercedes sia illegale

Secondo la FIA il motore di Mercedes è legale nonostante i dubbi avanzati da Red Bull

Mercedes f1
Mercedes f1

È stato durante le prove libere del Gran Premio di Francia che Lewis Hamilton aveva fatto capire alla sua radio che il motore Honda della Red Bull era sospettosamente veloce. Questo ovviamente aveva creato scalpore per via delle presunte irregolarità, ma solo nove gare dopo la situazione è cambiata. Ora è la Red Bull a sospettare del propulsore Mercedes, che è innegabile che, legalmente o illegalmente, abbia fatto un passo avanti negli ultimi Gran Premi. Monza, Sochi e la Turchia sono state devastanti per la Red Bull, ma la FIA non trova nulla che finora non sia conforme al regolamento.

Nello specifico, la Red Bull sospetta che la Mercedes stia iniettando aria raffreddata artificialmente nel compressore, cosa che sta aumentando la potenza del propellente e causando anche i problemi di affidabilità che hanno costretto il team tedesco a cambiare l’intero motore di Valtteri Bottas e camera di combustione Hamilton. Questo è il motivo per cui la Red Bull ha consultato la FIA se ciò è legale, poiché hanno cercato di farlo in passato e gli è stato negato. Più che una domanda, è un’accusa in piena regola: hanno rilevato che il motore Mercedes ha 20 cavalli in più all’inizio dei rettilinei, e con i propellenti congelati non credono di averli vinti legalmente.

Ma la FIA, al momento, non trova nulla, anche se ipotizziamo che la cosa non finirà qui. La Red Bull era già implacabile quando ha rilevato le irregolarità del motore Ferrari nel 2019 e non si è fermata fino a quando anche la FIA non ha potuto spiegarle e ha subito abbassato le prestazioni della vettura italiana. La verità è che da quando sono state cambiate le gomme Pirelli, le prestazioni della Mercedes sono cresciute gradualmente, e nelle ultime gare si vede anche un aumento della potenza del motore. In Turchia c’è stato un duello perfetto per dimostrarlo: Sergio Pérez e Hamilton sono usciti paralleli dall’ultima curva e la Mercedes ne ha approfittato.

Ti potrebbe interessare: La FIA indaga sulla cintura di sicurezza di Sainz dopo l’incidente di Monza

 

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!