in

F1: Mercedes adotterà un approccio aggressivo per la lotta al titolo mondiale

La Mercedes dovrà continuare con un approccio aggressivo se vuole lottare con la Red Bull

Mercedes
Mercedes

Guardando a quello che si aspetta di essere una lotta fino alla fine, Toto Wolff ammette che la Mercedes dovrà adottare un approccio aggressivo da qui in poi se vorrà restare in lotta per il titolo mondiale. Mentre la squadra celebra la storica vittoria di Lewis Hamilton a Sochi, sono rimasti altrettanto sorpresi della “limitazione dei danni” di Verstappen che ha conquistato il secondo posto.

Grazie alla prontezza strategica al muretto dei box e a una prestazione tipicamente coraggiosa dell’olandese, ci sono solo due punti di distanza tra i due piloti. La Mercedes, tuttavia, gode di un vantaggio di 33 punti nella classifica costruttori.

La strategia legata alla sostituzione del motore di Bottas non si è rivelata il massimo. Valtteri Bottas non è mai riuscito a tenere dietro Verstappen ed è riuscito a rimontare in quinta posizione grazie all’ottimo tempismo nel montare le gomme intermedie.

Mercedes – Red Bull: il duello continua

Con sette gare rimanenti, è probabile che Hamilton dovrà montare un altro motore, dovendo scontare così la penalità di posizioni in griglia. Se la Red Bull decidesse di attuare la stessa strategia di Mercedes dando a Perez un nuovo motore, probabilmente il messicano farebbe un lavoro migliore del suo rivale finlandese.

Tuttavia, guardando a quella che si aspetta sia una lotta fino all’ultima curva, Toto Wolff ammette che la sua squadra dovrà adottare un approccio aggressivo da qui in avanti.

In un certo senso, non stiamo massimizzando i nostri punti segnati, e lo stesso è successo in Russia“, ha detto l’austriaco nei momenti successivi alla gara di domenica. “Le qualifiche sono state tutte decisive“, ha continuato. “La rimonta di Valtteri sapevamo che era difficile, e siamo finiti con un primo e un quinto posto, e questo è molto buono, non c’è dubbio, ed è la centesima vittoria di Lewis. Ma Max ha recuperato in una forma spettacolare, e questo non va bene per il campionato“, ha ammesso.

Quindi, in poche parole, dobbiamo continuare ad essere davvero aggressivi nel modo in cui affrontiamo questa stagione, non essere difensivi al fine di segnare questi punti. Perché né noi né gli altri siamo davvero bravi massimizzando i punti in questo momento“.

Sochi, come Monza, ha dimostrato di essere un felice terreno di caccia per la Mercedes in passato, ma Wolff afferma che i regolamenti di quest’anno hanno cambiato tutto. Si aspettavano un dominio maggiore in Italia, ma così non è stato. “Si tratta solo, davvero, di continuare a fare il miglior lavoro possibile“.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!