Formula 1 Gp Monza
Formula 1 Gp Monza
in

F1 Monza: futuro a rischio per la scarsa affluenza

Il futuro in F1 del Gran Premio di Monza potrebbe essere a rischio a causa della scarsa affluenza di pubblico

Non riuscendo ad attirare grandi folle alla gara, nonostante sia l’evento di casa della Ferrari, i dirigenti della F1 ammettono che il posto in griglia del GP d’Italia non è garantito. La Formula 1 è tornata a Monza lo scorso fine settimana, il circuito che ha ospitato il Gran Premio d’Italia. Daniel Ricciardo ha conquistato la vittoria davanti a Lando Norris mentre Max Verstappen e Lewis Hamilton sono caduti.

L’Autodromo Nazionale di Monza è in calendario fin dall’inizio del Campionato del Mondo di Formula 1 nel lontano 1950, rinunciando alla gara solo nel 1980. Il “Tempio della velocità” è uno dei preferiti dai piloti ma, per vari motivi, il numero di presenze è diminuito negli ultimi anni. Quest’anno la vendita dei biglietti è stata inferiore al previsto con solo 16.000 venduti per il giorno della gara.

Si ritiene che i prezzi elevati dei biglietti, la scarsa promozione e l’eliminazione dei posti a sedere sull’erba siano le cause principali, anche se non si può escludere l’effetto Ferrari con la Scuderia in difficoltà, che non vinceva un titolo Piloti dal 2007. Viene da chiedersi se Monza abbia un futuro nel calendario della Formula 1. Il presidente della FIA ed ex capo del team Ferrari, Jean Todt, afferma di non essere sicuro.

“Perché così poco pubblico a Monza? Durante le qualifiche di venerdì sono rimasto deluso guardando gli spalti”, ha detto Todt alla Gazzetta dello Sport. “Sarei deluso se non ci fosse almeno una gara in Italia nel calendario della Formula 1 per i prossimi anni. “Ma è una domanda da fare a Stefano Domenicali”. La risposta di Domenicali non è stata molto incoraggiante.

“Stiamo discutendo con gli organizzatori proprio per capire come rilanciare il gran premio”, ha detto l’amministratore delegato della Formula 1 ed ex team Ferrari. “Faccio fatica a pensare a una F1 senza Monza, ma gli eventi sono anche affari e ci deve essere un ritorno economico che li giustifichi”. Monza è certa del suo futuro in Formula 1 fino alla fine del 2024, avendo firmato un nuovo contratto quinquennale nel 2019.

Parlando all’epoca, l’allora capo della F1 Chase Carey ha dichiarato: “Questo è uno dei quattro Gran Premi che facevano parte del campionato del 1950 e che ancora compare nel calendario e insieme al Gran Premio di Gran Bretagna, è l’unico ad essersi tenuto ogni anno da allora. “Storia, velocità e passione sono parole che gli appassionati di motorsport associano a Monza”. Quell’associazione potrebbe non essere sufficiente per salvare Monza a meno che i tifosi non inizino a partecipare al gran premio.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!

Ti potrebbe interessare: Alla Ferrari mancavano 20 CV rispetto alla McLaren a Monza

Looks like you have blocked notifications!