Ferrari Mission Winnow
Ferrari Mission Winnow
in ,

Ferrari: I loghi di Mission Winnow torneranno nel 2021

La Ferrari è vicina al recupero del suo ex sponsor principale Mission Winnow, come spiegato da Philip Morris International –PMI–, la compagnia di tabacco che ha creato il progetto. Il marchio tornerà in Formula 1 da quando lo ha fatto per l’ultima volta nel 2019, una stagione ricca di polemiche per l’azienda.

La Ferrari è vicina al recupero del suo ex sponsor principale Mission Winnow, come spiegato da Philip Morris International

Mission Winnow vuole tornare come main sponsor della Ferrari dopo la sua assenza nel 2020. Il nuovo marchio, creato da PMI, è stato coinvolto in polemiche sin dal suo arrivo in Formula 1, poiché lo utilizzerebbero per camuffare la pubblicità del tabacco.

Il marchio è arrivato in Ferrari per il Gran Premio del Giappone 2018 quando hanno coperto l’auto con i loghi della loro nuova sponsorizzazione. Ma è stato all’inizio del 2019 che è iniziato il declino di Mission Winnow a causa di problemi legislativi, poiché i suoi loghi cercano di ricordare quelli di Marlboro, una pubblicità vietata in F1 e in alcuni paesi del calendario.

All’inizio la Ferrari avrebbe incluso il marchio nel suo nome nel 2019, ma alla fine quelli di Maranello hanno deciso di fare marcia indietro. L’incentivo perché ciò accadesse è iniziato in Australia, dove è stata aperta un’indagine, poiché si riteneva che la squadra italiana stesse violando le leggi antifumo con la sua sponsorizzazione. Infine, la Ferrari ha disputato il Gran Premio d’Australia senza i loghi di Mission Winnow, come è successo nelle gare in Canada e in Francia per lo stesso motivo. Inoltre, per il 2020 il marchio non era presente in nessuno degli appuntamenti dell’anno.

Ora il ritorno del marchio come main sponsor della Ferrari è tornato sul tavolo. Da PMI affermano che il loro ritorno in Formula 1 dipenderà dai regolamenti di ogni paese che la classe regina visiterà in questa stagione.

“Le decisioni sul nostro approccio agli eventi o alle gare si basano su una serie di fattori, inclusi, ma non limitati a, le normative vigenti nel Paese e l’ambiente in cui si svolge la gara”, ha spiegato Tommaso di Giovanni, Vice Presidente di PMI. , al portale web britannico RaceFans.net. “Annunceremo i piani per la prossima stagione e gare specifiche a tempo debito”, ha aggiunto.

Dall’azienda si difendono dalle accuse di aver ideato il progetto Mission Winnow per pubblicizzare qualsiasi prodotto. Assicurano che è una campagna con la quale vogliono solo diffondere trasformazioni positive attraverso il dialogo.

Mission Winnow non intende promuovere alcun prodotto o marchio. E ‘un’iniziativa per favorire il dialogo sui cambiamenti positivi, nostri e altrui” “ha assicurato de Giovanni.

“Attraverso Mission Winnow vogliamo far sapere al mondo come siamo cambiati; condividere il nostro orgoglio per la trasformazione che le persone di PMI hanno realizzato e per cui continuano a lavorare”, ha concluso.

Ti potrebbe interessare: Ferrari chiede più tempo per gestire il taglio della sua forza lavoro nel 2021

Looks like you have blocked notifications!