in

Ferrari Roma: avvistato un prototipo con motore V12

È stata avvistata una Ferrari Roma con motore V12. Di cosa si tratta?

Ferrari Roma

Tutti dovreste conoscere la Ferrari Roma. La coupé a due porte 2+2 posti è un’auto GT con motore anteriore e trazione posteriore che funge da modello di ingresso alla 812 Superfast e una versione hardtop della decappottabile Portofino.

La potenza arriva da un V8 biturbo da 3,9 litri. Ma se la Ferrari decidesse di sostituirlo con un V12? Alcuni potrebbero dire che questo è impossibile, dato che la Ferrari non lo farebbe mai, ma un fotografo di nome Derek Cornelissen è riuscito a scattare una foto di quello che sembra essere esattamente quello: una Roma con motore V12. Un prototipo pesantemente camuffato è stato avvistato di recente a Maranello, ma la domanda è ancora: perché? Perché la Ferrari sta testando una Roma con motore V12? In arrivo una V12 Roma a sostituire la 812 Superfast che, per la cronaca, non è più in vendita? La risposta breve è no.

La Ferrari Roma con motore V12:

La Ferrari non renderà la Roma un’auto a due motori. Tuttavia, la Roma è un banco di prova ideale per un nuovo V12 GT per una serie di motivi. Arriveremo a quelli tra un momento. Primo, il prototipo. potrebbe essere vestito con una mimetica ingannevole, ma ci sono alcune differenze evidenti. Mentre l’avantreno è sicuramente quello della Roma, sembrerebbe che il muso sia molto più lungo di quello della vettura standard. Gli scatti spia mostrano anche ruote di prova enormi (e brutte) che sono molto più grandi di quelle standard, che ospitano freni più grandi. Anche i passaruote posteriori sembrano essere stati allargati per ospitare una carreggiata posteriore più ampia. È chiaro che questa non è una normale Roma.

Il motivo per cui stiamo vedendo una Roma con un V12 è semplice. La Roma è costruita sulla più recente architettura Ferrari, una piattaforma di orientamento con motore anteriore e trazione posteriore o trazione integrale, interassi variabili e configurazioni multiple del motore, inclusi V8 e V12. È anche in grado di diventare ibrida.

Ciò è stato confermato nel 2020 dal Chief Technical Officer della Ferrari Michael Leiters. Poiché questa piattaforma è modulare, significa che sarà quasi sicuramente la base del successore dell’812 Superfast. Perché usare una Roma invece di un 812 come base per un mulo di prova, potresti chiedere? Bene, in parole povere, l’812 si basa su un’antica architettura e la Roma è il prossimo passo avanti. La Ferrari non ha nessun’altra piattaforma con motore anteriore con cui testare a parte l’utilizzo di un Purosangue come mulo di prova.

Non si sa ancora quando questo V12 GT potrebbe essere rivelato, ma non saremmo sorpresi di vederlo il prossimo anno.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!