Questo sito fa parte di NotizieOra network

Formula 1Motorsport

Ferrari separerà i team di Vettel e Leclerc

La Ferrari isolerà i team di Sebastian Vettel e Charles Leclerc per ridurre la possibilità di diffusione di Covid-19 dentro il box

Ferrari

La Ferrari isolerà i team di Sebastian Vettel e Charles Leclerc per assicurarsi che non si trovino in una situazione in cui entrambi registrino un caso positivo a Covid-19. La Formula 1 correrà questo fine settimana al Red Bull Ring in quella che è destinata a essere una strana situazione, che sarà la nuova normalità. Alle squadre non è permesso interagire tra loro, il pubblico è bandito dai circuiti e tutti i membri del paddock saranno regolarmente testati. I capi della F1 hanno chiarito ai team che  se qualcuno dovrebbe essere positivo, tutti i meccanici che lavorano su quell’auto e il pilota saranno messi da parte fino a quando non avranno superato un test.

La Ferrari isolerà i team di Sebastian Vettel e Charles Leclerc per ridurre la possibilità di diffusione di Covid-19 dentro il box

Poiché ciò significherebbe che i piloti potrebbero essere costretti a saltare una sessione, comprese le qualifiche o un gran premio, la Ferrari ha preso provvedimenti per isolare i suoi due team di piloti. Il direttore sportivo della Ferrari Laurent Mekies ha dichiarato a Racer : “Quindi il paddock di Formula 1 sarà una bolla in modo tale che le stesse restrizioni e le stesse procedure sanitarie saranno applicate a tutti coloro che si presentano lì. Ma all’interno della bolla del paddock di Formula 1 avremo una singola bolla per ogni squadra, con praticamente nessuna o minima interazione tra una bolla o una squadra e un’altra.”

“Quindi, come tutti noi amiamo e siamo abituati a vedere, non vedrai le persone di una squadra avere un’interazione casuale con persone di un’altra squadra. Questo non accadrà per le prossime gare perché lavoriamo secondo i rigidi principi di una bolla con un’interazione davvero minima con le altre. All’interno di una squadra, quindi all’interno della bolla della squadra, che è all’interno della bolla della F1, faremo ancora più bolle. Quindi probabilmente avrai la ‘Car 16 bubble’ e la ‘Car 5 bubble’ e al loro interno probabilmente ingegneri e meccanici e così via.

“Perché? Al fine di essere il più resiliente possibile in caso di casi positivi, al fine di garantire che il numero di persone che sono venute in contatto con tale individuo sia il più basso possibile. ” Mekies, tuttavia, ha ammesso che potrebbe venire un momento in cui la Ferrari sarà costretta a rompere le proprie bolle. “Non è un regolamento, quindi non sei costretto a fare una bolla”, ha aggiunto.

“Sei costretto a far funzionare il tuo team come una bolla e il fatto che andiamo a progettare sub-bolle al suo interno è nostra responsabilità. Lo facciamo, come diciamo, per essere il più resiliente possibile in caso di un caso positivo. “Quindi, a seconda di come progettiamo la bolla, limita le interazioni e il contatto tra le persone. Stiamo cercando di progettarlo in modo da non influire sulle nostre operazioni. “Se dobbiamo fare qualcosa e rompere la bolla secondaria per andare incontro a un’esigenza operativa … possiamo farcela, ma come squadra saremo un po ‘meno resistenti nel caso in cui una di queste persone sfortunatamente fosse positiva. È una decisione che possiamo prendere in autonomia. ”

Ti potrebbe interessare: Ferrari ha annunciato ufficialmente che apparirà sul circuito del Mugello martedì

Related posts
Formula 1Motorsport

Formula 1: Mercedes ha migliorato il suo motore in cerca di maggiore affidabilità

Formula 1Motorsport

Leclerc su Verstappen: Austria 2019 è stato un momento importante per me

Formula 1Motorsport

Ferrari porterà un messaggio di supporto per Alex Zanardi in Austria

Formula 1Motorsport

Fino a 12.000 test covid-19 pronti in Austria per ricevere la F1