Fiat 500 F
in

Fiat 500 fa il suo debutto al MoMA come esempio di “buon design”

“The Value of Good Design” è la mostra scelta da MoMA per il debutto di Fiat 500 come esempio di design

La classica Fiat 500 F del New York Museum of Modern Art farà il suo debutto in una nuova mostra, “The Value of Good Design”, che si svolgerà fino al 15 giugno 2019. La 500 F è stata una delle finiture più vendute dell’iconica city car, con 2,2 milioni di unità sui 3,4 milioni di Fiat realizzate in 19 anni. Il suo design risale al 1957, quando fu introdotta la Fiat 500, grazie alla penna dello stilista Dante Giacosa. La 500f cha invece debuttato appositamente nel 1965.

Il MoMA ha nel 2017 ha acquistato un esemplare di Fiat 500 F del 1968 con l’aiuto di Roberto Golito, il progettista della nuova Fiat 500 in vendita ora. L’auto è stata acquistata dal braccio Heritage di Fiat Chrysler e donata al museo. Negli ultimi due anni, però, è stata conservata nel caveau del MoMA, insieme alla maggior parte delle altre otto auto della collezione permanente dell’istituzione di New York, in attesa di una mostra in cui potesse essere inserita.

“The Value of Good Design” celebra l’intersezione tra estetica senza tempo e praticità, rendendolo il palcoscenico perfetto per il debutto della Fiat 500. L’auto condividerà lo spazio con una varietà di altri articoli per la casa, tra cui una macchina da presa Werra della Germania dell’Est, una macchina da caffè Chemex e una poltrona Hans Wegner. La collezione del museo comprende anche una Volkswagen Beetle vintage e una moderna Smart fortwo.

Ti potrebbe interessare: Fiat lancerà nel 2021 un nuovo suv in Brasile

Looks like you have blocked notifications!