in

Fiat 500 Hybrid con sconto del 23%

Listino € 16.250 e prezzo promo di € 12.500 per la Fiat 500 Hybrid. Con supervalutazione dell’usato da parte della concessionaria

Fiat 500 Hybrid

Fa gola la Fiat 500 Hybrid con sconto del 23%. Iniziativa valida fino al 30/11/21 in caso di permuta. La valutazione dell’usato prevede fino a 1.000 euro in più rispetto alla quotazione di di novembre. Tutto a totale discrezione della concessionaria. I criteri? Lo stato d’uso della vettura, i km percorsi e l’anno di immatricolazione. Bella idea della Casa del Gruppo Stellantis.

Fiat 500 Hybrid: schema delle rate

La Fiat 500 Cult 1.0 70 CV Hybrid parte da un listino di € 16.250, scende a un prezzo promo di € 13.900 oppure  €12.500 solo con finanziamento. Sconto del 23%. Anticipo € 0, durata 96 mesi, prime 12 rate mensili di € 134,57 più successive 84 rate mensili di € 189,89.

Credito € 13.107,28 (incluso spese istruttoria € 325, bolli € 16, servizio marchiatura € 200, Polizza Pneumatici € 66,28). Interessi € 4.122,79. Dovuto € 17.590,07 per TAN fisso 6,85% e TAEG 9,02%.

O la Fiat 500L Connect 1.4 95 CV listino € 20.800, promo € 16.900 oppure € 14.900 solo con finanziamento. Anticipo € 0, durata 96 mesi, prime 12 rate mensili di € 158,57 più successive 84 rate mensili di € 224,03.

Credito € 15.507,28 (incluso spese istruttoria € 325, bolli € 16, servizio marchiatura € 200, Polizza Pneumatici € 66,28). Interessi € 4.877,61. Dovuto € 20.744,89 con TAN fisso 6,85% e TAEG 8,71%.

Precisiamo che il TAN indica il tasso d’interesse (ossia il prezzo), in percentuale e su base annua, richiesto da un creditore sull’erogazione di un finanziamento. A differenza del TAEG, non esprime il “costo complessivo” del finanziamento che può essere anche molto più alto (ad esempio, per spese, oneri e commissioni accessorie). Pertanto un prestito con TAN pari a zero potrebbe avere un TAEG ben maggiore di zero.

Mentre il TAEG (Tasso annuale effettivo globale) rappresenta lo strumento principale di trasparenza nei contratti di credito al consumo. E’ un indice armonizzato a livello comunitario che nelle operazioni di credito al consumo rappresenta il costo totale del credito a carico del consumatore, comprensivo degli interessi e di tutti gli altri oneri da sostenere per l’utilizzazione del credito.

Ricordiamo che i servizi inclusi non possono essere eliminati per abbassare la rata. Sono dentro il prestito. O si prende tutto il pacchetto, completo, o si rinuncia. Ma non si capisce perché mai di dovrebbe rinunciare a servizi così utili. Si pensi al servizio marchiatura anti furto, che tiene alla larga i ladri. Utilissima anche la Polizza Pneumatici, in quanto si utilizza in caso di foratura.

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!