Fiat Chrysler
Fiat Chrysler
in

Fiat Chrysler: arrivano critiche dalla politica a Torino

Il consigliere comunale di Torino, Roberto Rosso, critica duramente Fiat Chrysler Automobiles. Secondo il celebre politico ex vicepresidente della regione Piemonte, l’azienda diretta al numero uno Sergio Marchionne starebbe facendo sempre di meno per la città di Torino. Per questo Rosso invita in audizione i vertici della società per capire quelli che sono i piano di FCA per Torino e per lo stabilimento di Mirafiori. Il consigliere mette in evidenza che mentre negli USA, Sergio Marchionne e soci parlano di un investimento di oltre 1 miliardo di dollari per realizzare 3 nuove Jeep creando così 2 mila nuovi posti di lavoro, a Mirafiori la situazione è drammatica.

Le critiche di Roberto Rosso a Fiat Chrysler Automobiles

Nel celebre stabilimento piemontese del gruppo Fiat Chrysler Automobiles infatti ormai tutti i lavoratori sono interessati dalla cassa integrazione a turno. Roberto Rosso chiede a FCA di tornare ad investire in Piemonte prevedendo la realizzazione di altri modelli oltre a Maserati Levante a Mirafiori in modo da far si che lo stabilimento possa tornare alla piena occupazione. Inoltre il politico chiede ulteriori 1500 nuovi posti di lavoro per lo stabilimento nel corso dei prossimi anni. Queste nuove assunzioni secondo il consigliere comunale sarebbero possibili se realmente nei prossimi anni a Mirafiori partisse la produzione di due nuovi modelli.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia: sarà eletta Car of The Year 2017 tra un mese?

Fiat Chrysler: dure critiche da un consigliere comunale di Torino

Leggi anche: Maserati Levante: negli Stati Uniti richiamo per tutti i modelli venduti

Si attendono risposte dai responsabili in Italia di FCA

Vedremo a questo punto se vi sarà una reazione da parte dei vertici di Fiat Chrysler Automobiles, accusate da Rosso di aver intascato dal 1977 ad oggi dal governo italiano oltre 7 miliardi di euro di contributi per poi investire negli Stati Uniti.

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!
Looks like you have blocked notifications!