in ,

Fiat Chrysler: lavoratori in congedo retribuito fino al 18 maggio in Serbia

Fiat Chrysler Serbia
Fiat Chrysler Serbia

I lavoratori dello stabilimento “Fiat Chrysler Automobile Serbia” (FCA) di Kragujevac saranno in congedo retribuito fino al 18 maggio. Eventuali estensioni dopo tale data saranno note nel frattempo, riferisce all’agenzia “Beta” il sindacato indipendente dei lavoratori. I lavoratori della “FCA” sono in congedo retribuito dal 16 marzo e dopo le vacanze di Pasqua hanno utilizzato i giorni di ferie rimasti dagli anni scorsi. Secondo il presidente del sindacato, Zoran Markovic, lavorano nella fabbrica, sebbene a orario ridotto, solo gli addetti alla sicurezza, al servizio generale e alla protezione antincendio.

I lavoratori dello stabilimento “Fiat Chrysler Automobile Serbia” (FCA) di Kragujevac saranno in congedo retribuito fino al 18 maggio

All’ingresso della fabbrica è presente un’infermiera che misura la temperatura degli operai e vengono fornite maschere e guanti protettivi agli impiegati. Allo stesso tempo, la fabbrica di armi “Zastava” ha già avviato due turni regolari e oltre il 90% del numero totale di lavoratori è presente sul posto di lavoro, ha affermato il sindacato indipendente “Namenske”. Il sindacato, tuttavia, sottolinea che la fabbrica non era pronta ad accogliere gli operai con l’equipaggiamento protettivo necessario.

Il presidente del sindacato, Dragan Ilic, ritiene che sia fallita l’organizzazione dei relativi servizi di medicina del lavoro, che avrebbero dovuto preparare e ispezionare tutto molto prima dell’arrivo dei lavoratori, iniziando dalle barriere di disinfezione e dosatori fino alle maschere e ai guanti protettivi. Lo stesso ha dichiarato che la temperatura all’ingresso della fabbrica non è stata misurata a nessuno. “Maschere e guanti all’inizio non c’erano. Solo verso le nove o dieci i capi sono andati nei magazzini per procurarsi maschere e guanti per i lavoratori che stavano già lavorando da alcune ore”. Fiat Chrysler a Kragujevac produce la monovolume Fiat 500L.

Ha detto che ai lavoratori sono state date due maschere di cotone, cucite dal sindacato e probabilmente non a norma. Ilic ha concluso che oggi porterà tutte queste osservazioni alla riunione del team di crisi nel quartier generale della fabbrica al fine di porre rimedio alle carenze il più presto possibile.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler: in USA Class Action da oltre 1 milione di clienti

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!