Questo sito fa parte di NotizieOra network

FIAT ChryslerNews Auto

Fiat Chrysler: perdite meglio del previsto nel secondo trimestre 2020

Fiat Chrysler ha superato le chiusure di fabbrica legate al coronavirus per registrare perdite non così gravi come temuto

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler ha superato le chiusure di fabbrica legate al coronavirus per registrare perdite non così gravi come temuto, e la società ha previsto un miglioramento delle condizioni per il resto del 2020. La casa automobilistica italo americana ha perso poco più di $ 1,2 miliardi (USA), ma ha comunque guadagnato $ 46,2 milioni in Nord America, dove è stata costretta a fermare gli impianti per circa sette settimane. Ciò ha assorbito gran parte delle entrate dal suo mercato più redditizio.

La società ha dichiarato venerdì che avrebbe “recuperato la redditività” e flussi di cassa liberi positivi durante la seconda metà dell’anno, trainati in gran parte dal Nord America. Ha affermato che i normali arresti delle fabbriche estive sono stati eliminati o ridotti nella maggior parte degli impianti del Nord America per soddisfare la domanda di veicoli più forte del previsto. La società ha perso 77 centesimi rettificati per azione da aprile a giugno, ma era molto meglio delle perdite di $ 1,48 a cui Wall Street si stava preparando, secondo un sondaggio di FactSet.

La perdita è stata una grande inversione rispetto al secondo trimestre dell’anno scorso, quando Fiat Chrysler ha guadagnato $ 884 milioni. La compagnia aveva avvertito che il secondo trimestre sarebbe stato molto peggio del primo, quando avrebbe perso $ 1,84 miliardi. “Mentre la società rimane vigile sulla salute e la sicurezza dei dipendenti, i nostri impianti sono attivi e funzionanti, i rivenditori vendono negli showroom e online e abbiamo la flessibilità e la forza finanziaria per portare avanti i nostri piani”, ha dichiarato il CEO Mike Manley.

La società ha attribuito la prestazione a sorpresa al riavvio “riuscito e sicuro” delle sue fabbriche, che negli Stati Uniti sono state chiuse da metà marzo al 18 maggio. Fiat Chrysler ha ancora incassato $ 3,8 miliardi in contanti per finanziare le sue operazioni durante il periodo in cui le spedizioni di veicoli in tutto il mondo sono scese del 63% a 424.000. Alla fine di giugno aveva quasi $ 21 miliardi di liquidità disponibile.

La società ha dichiarato che prevede ancora una spesa in conto capitale per l’intero anno da $ 9,48 miliardi a poco più di $ 10 miliardi con il lancio di cinque nuovi veicoli elettrici durante l’anno, oltre a un nuovo SUV Jeep a tre file all’inizio del prossimo anno e un Grand Cherokee riprogettato nel terzo trimestre del 2021.

Quattro dei nuovi veicoli elettrici saranno prodotti in Europa, ha dichiarato Manley venerdì in una chiamata con analisti e giornalisti del settore. I veicoli elettrici includono la piccola auto Fiat 500 alimentata a batteria, un furgone Ducato completamente elettrico e versioni ibride gas-elettriche plug-in di Jeep Compass, Wrangler e Renegade. Wrangler arriverà negli showroom entro la fine dell’anno, ha dichiarato Manley. Tutto ciò aiuterà l’azienda a soddisfare le crescenti esigenze globali in termini di emissioni e consumo di carburante, ha affermato.

Ti potrebbe interessare: Jeep e Alfa Romeo lanciano nuovi abbonamenti alle loro auto in Polonia