in

Fiat e Jeep: ritardo di 6 mesi per il lancio dei nuovi modelli in Brasile

Fiat e Jeep
Fiat e Jeep

La devastante crisi globale causata dalla pandemia di coronavirus non ha contaminato il vigore con cui Antonio Filosa, presidente di Fiat Chrysler Automobiles in America Latina, lavora e agisce. Dalla fine di marzo isolato nella sua residenza alla periferia di Belo Horizonte (MG) per prevenire il contagio di Covid-19, l’ingegnoso ingegnere napoletano di 46 anni si lamenta della mancanza del ritmo frenetico delle linee di produzione – ha sempre lavorato nella produzione ed era abituato a gestire fabbriche che producevano 4.000 auto / giorno – ma sta anche accelerando a casa, da dove conduce diversi incontri giornalieri con i leader globali e regionali dell’azienda per ridisegnare l’intera strategia dell’azienda per ciò che chiama “nuova realtà post-pandemica “.

I nuovi modelli di Fiat e Jeep in Brasile arriveranno con 6 mesi di ritardo lo ha detto il CEO di FCA in America Latina

Con la profonda caduta del mercato brasiliano – che nella visione di Filosa quest’anno sarà dal 35% al ​​40% – e una lenta previsione di recupero che dovrebbe richiedere circa tre anni per tornare ai livelli del 2019 (quando furono prodotti quasi 3 milioni di veicoli in Brasile), il presidente di FCA Latam conferma che molti piani dovranno essere rinviati, ma garantisce che il programma di investimenti di R $ 14 miliardi (inizialmente previsto dal 2018 al 2024 e che ora dovrebbe essere esteso al 2025) e tutti i lanci di nuove auto Fiat e Jeep previsti sono stati mantenuti, anche se sono in ritardo da tre a sei mesi.

Tra i nuovi modelli che dovrebbero arrivare nei prossimi anni ma che subiranno un piccolo ritardo segnaliamo per Fiat le nuove Argo, Cronos, Mobi, Toro e Fiorino, oltre ai due nuovi SUV del marchio che la casa italiana ha intenzione di lanciare nei prossimi anni. Per Jeep invece il riferimento va agli aggiornamenti Compass e Renegade. 

Ti potrebbe interessare: Lunedì Fiat Chrysler riprenderà la produzione del furgone Ducato

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!