in

Ford: le auto elettriche devono essere meno costose

Il CEO di Ford Jim Farley ha affermato che una delle principali priorità per le case automobilistiche è rendere le auto elettriche più convenienti

Ford
Ford

Questa settimana, il CEO di Ford Jim Farley ha affermato che una delle principali priorità per le case automobilistiche è rendere le auto elettriche più convenienti per gli acquirenti tradizionali. “Sono profondamente preoccupato per l’accessibilità”, ha detto Farley alla stampa sabato durante una discussione con Mary Kramer, la direttrice dell’evento annuale di Detroit Homecoming, secondo il Detroit News. “Le persone comuni non possono permettersi questi veicoli e abbiamo molto lavoro da fare per renderli più accessibili. È quello che mi tiene sveglio la notte”.

Farley ha aggiunto: “La prima generazione di proprietari di veicoli elettrici non lavora per piccoli pendolari, auto economiche. Vogliono Mustang, vogliono camioncini, vogliono furgoni. Vogliono i prodotti migliori. L’ F-150 Lightning è completamente esaurito in Europa, negli Stati Uniti, in Cina. Abbiamo 150.000 ordini e il camion non è solo veloce, è molto veloce, ma può alimentare la tua casa per tre giorni. Penso che questo cambierà davvero l’elettrificazione”.

Farley, il cui nonno lavorava nella storica fabbrica di Rouge di Ford, ha affermato che Bill Ford, presidente esecutivo dell’azienda, “ha avuto una visione per questo (auto elettriche) 20 anni fa”. Crede che un problema chiave per la rivoluzione dei veicoli elettrici sia come la produzione avrà un impatto sui lavoratori dell’auto, dal momento che le auto elettriche hanno il 30% in meno di parti e hanno bisogno di meno persone per assemblarle. Altre preoccupazioni nella mente di Farley sono la fornitura di batterie e la disponibilità di minerali come litio e cobalto.

“Dobbiamo portare la produzione di batterie qui, ma la catena di approvvigionamento deve arrivare fino alle miniere. Ecco dove sta il costo reale e la gente negli Stati Uniti non vuole l’estrazione mineraria nei loro quartieri”, ha detto. “Quindi importeremo il litio e ritireremo il cobalto dagli stati-nazione che hanno lavoro minorile e ogni sorta di corruzione o faremo sul serio con l’estrazione mineraria? Dobbiamo risolvere queste cose e non abbiamo molto tempo”.

Aveva anche qualche idea sulle auto a guida autonoma. “L’autonomia sta impiegando più tempo di quanto pensassimo, ma dobbiamo ancora risolvere i problemi di secondo ordine. Ad esempio: abbiamo un’infrastruttura dedicata per i nostri veicoli autonomi? Non credo che dovremmo aspettare che i regolatori prendano una decisione. Dobbiamo risolverlo come aziende”.

Ti potrebbe interessare: Ford pronta a riciclare le batterie dei veicoli elettrici

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!