Ford Mustang Mach-E
Ford Mustang Mach-E
in ,

Ford Mustang Mach-E: avrà la guida autonoma

Ford Mustang Mach-E è un SUV elettrico sviluppato dal marchio americano. Presentato a novembre 2019, il suo arrivo sul mercato è previsto per la fine del 2020 o già nel 2021. Ha un’autonomia massima di 600 chilometri e arriva fino a 465 cavalli. Negli Stati Uniti costa $ 43.000, che in cambio è di circa 39.900 euro. Il suo prezzo per  l’Italia non è stato ancora confermato. Il veicolo di Ford offre due batterie di diverse capacità e presenta la possibilità di essere un modello a trazione anteriore o trazione integrale. La nuova Ford Mustang Mach-E ha una lunghezza di 4,71 metri, una larghezza di 1,81 e un’altezza di 1,59. L’interasse è di 2,98 metri.

Ford ha annunciato che la Mustang Mach-E sarà dotata della tecnologia di guida autonoma del sistema Ford Co-Pilot 360 2.0

In termini di estetica, Ford ha voluto essere il più fedele possibile alla Mustang di settima generazione, qualcosa che è particolarmente evidente nel cofano anteriore, nell’anagramma del veicolo visibile sulla griglia cieca o nella forma della griglia ottica posteriore. La griglia cambia in quella che ricorda quella del vero Mustang nella versione più potente, chiamata GT. Una volta che la Ford Mustang Mach-E arriverà sul mercato, cosa che accadrà nel corso del prossimo anno, saranno disponibili due finiture, la Premium e la Prima edizione. Successivamente completeranno la gamma quella di accesso, denominata Select, e la California Route 1. Inoltre dal 2021 ci sarà una GT.

Nel giugno 2020, Ford ha annunciato che la Mustang Mach-E sarà dotata della tecnologia di guida autonoma del sistema Ford Co-Pilot 360 2.0, che consentirà al veicolo di viaggiare da solo utilizzando i suoi sensori. Un sensore nell’abitacolo verificherà che il conducente non smetta di prestare attenzione alla strada, perché sebbene questo sistema consentirà la guida a mani libere, richiederà comunque un certo grado di supervisione umana.

Il sistema sarà disponibile nel terzo trimestre del 2021 e finora è stato solo confermato che sarà efficace negli Stati Uniti, anche se il marchio non ha ancora commentato una potenziale espansione di questa tecnologia nel resto del mondo. In sostanza, è un passo nella direzione che Tesla ha già segnato con il suo pilota automatico. La tecnologia di guida autonoma è inclusa nel pacchetto di assistenza attiva che il conducente può acquistare al momento dell’acquisto del veicolo, sebbene non sarà attivato fino al 2021.

Ti potrebbe interessare: Ford lavora su nuovi modelli con l’etichetta Mustang, tra cui un 4 porte

NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!
Looks like you have blocked notifications!