Volkswagen ID.4
Volkswagen ID.4
in ,

Frenata rigenerativa intelligente sulla Volkswagen ID.4

La frenata rigenerativa, ovvero il recupero di energia in decelerazione, aumenta notevolmente l’autonomia di qualsiasi veicolo elettrico. Tuttavia, cosa dovrebbe accadere quando i conducenti di veicoli elettrici sollevano il piede dal pedale più a destra è una questione filosofica difficile. Il motore elettrico dovrebbe agire come un generatore, convertendo l’energia cinetica in energia elettrica, o dovrebbe funzionare senza generare energia elettrica, in modo che la quantità di moto del veicolo venga utilizzata per inerzia?

Le risposte a queste domande variano notevolmente a seconda del produttore e del modello. Alcuni veicoli elettrici recuperano energia ogni volta che un conducente solleva il pedale più a destra dopo l’accelerazione. Nel caso del nuovo SUV compatto elettrico ID.4, Volkswagen ha optato per una strategia diversa: la marcia per inerzia ha la priorità perché la conversione di energia porta inevitabilmente a perdite. Questo vale per la posizione D (Drive), la modalità predefinita, che si attiva automaticamente all’avvio.

La funzione di coasting, in base alla quale i conducenti staccano presto il piede dal pedale dell’acceleratore, consente una guida rilassata e prevedibile. Se i conducenti vogliono rallentare di più, premono il pedale del freno e attivano il recupero dell’energia in frenata. Durante la maggior parte delle manovre di frenata quotidiane – fino a circa 0,25 g di decelerazione – il motore elettrico di trazione esegue la frenata da solo, mentre il servofreno elettrico attiva i freni a frizione solo in situazioni che richiedono maggiore potenza di arresto. Il passaggio dalla frenatura basata su generatore a quella idraulica passa quasi inosservata, grazie al controllo rapido e preciso del sistema di frenata e trazione. Questi sistemi assicurano inoltre che le ruote posteriori, dove avviene il recupero dell’energia frenante, abbiano sempre una quantità di aderenza sufficiente.

Ogni ID.4 dispone di serie di Eco Assistance predittiva. Analizza i dati del sistema di navigazione e dei sensori del veicolo per fornire ai conducenti un supporto efficace per guidare in modo efficiente e rilassato. Quando l’ID.4 si avvicina a una zona a bassa velocità, come ambienti urbani, raccordi e curve, Eco Assistance avvisa i conducenti di togliere il piede dal pedale dell’acceleratore. Da questo momento il sistema gestisce in modo ottimale il coasting e il recupero di energia senza che i conducenti debbano intervenire. L’auto risponde in modo simile quando si avvicina a un veicolo che precede che viaggia a una velocità inferiore.

I conducenti possono utilizzare l’interruttore a bilanciere del selettore delle marce per passare dalla posizione D a B (freno) in qualsiasi momento. In questa modalità, l’unità dell’ID.4 recupera quasi sempre energia durante la partenza, ma non fino all’arresto. Il limite è stato fissato a 0,13 g, sufficiente per una decelerazione chiaramente evidente che non confonde i conducenti dei veicoli convenzionali con motore a combustione interna: il funzionamento intuitivo è uno dei maggiori punti di forza dei veicoli.

La ID.4 è il primo SUV completamente elettrico di Volkswagen e la prima auto elettrica al mondo del marchio. Offre una guida sportiva ma confortevole, interni spaziosi e comandi, display, infotainment e sistemi di assistenza all’avanguardia. Al momento del lancio negli Stati Uniti, il veicolo sarà offerto con una batteria da 82 kWh (lorda) e un motore sincrono CA a magneti permanenti montato posteriormente con 201 cavalli, 228 piedi di libbra di coppia e 250 miglia di autonomia stimata dall’EPA. Una potente variante elettrica a trazione integrale con 302 CV seguirà più tardi nel 2021.

Ti potrebbe interessare: Volkswagen ritiene che Apple potrebbe diventare un attore importante nel settore automobilistico

Looks like you have blocked notifications!