in

Gare sprint F1: punti per i primi 10 in classifica?

E se le gare sprint offrissero punti ai primi 10 piloti arrivati nella gara del sabato?

Gare sprint F1: punti per i primi 10 in classifica?
Gare sprint F1: punti per i primi 10 in classifica?

Ammettendo di vedere la necessità commerciale delle gare Sprint, Toto Wolff suggerisce che la revisione dei punti offerti è una delle modifiche che dovrebbero essere considerate. La decisione sembrerebbe essere già stata presa. La maggioranza può non essere favorevole, ma per quanto riguarda i vertici il ​​dado è tratto.

Sebbene molti non siano convinti del formato Sprint, è chiaro che la F1, nella sua infinita saggezza, sta portando avanti l’idea. Infatti è stato recentemente rivelato che un terzo delle 23 gare del prossimo anno sarà caratterizzato da gare Sprint per stabilire la pole position alla domenica.

Uno dei primi critici del formato, il capo della Mercedes, Toto Wolff sembra essere stato conquistato – o armato di forza – e pur ammettendo di poter vedere il senso commerciale dietro la mossa, afferma che il format deve essere modificato. Dopo le prove di Silverstone e Monza, il mese prossimo ci sarà una terza Sprint in Brasile, dopo la quale i vari addetti ai lavori inizieranno ad analizzare come le cose possono essere migliorate.

Gare sprint: cosa fare per migliorarle

È vero, sia il Gran Premio di Gran Bretagna che quello d’Italia sono stati memorabili, ma questo aveva poco a che fare con le gare sprint del sabato. Mentre gli incidenti che hanno coinvolto Lewis Hamilton e Max Verstappen hanno messo entrambe le gare in prima pagina, è stata la libertà in termini di scelta delle gomme rispetto a una griglia “confusa” dopo lo Sprint che ha suscitato il maggior interesse.

Siamo soddisfatti degli insegnamenti tratti dalle prime due gare sprint della Formula 1,” ha dichiarato il boss della F1, Stefano Domenicali, al sito ufficiale dello sport. “Quello che è chiaro è che cambia la dinamica del weekend. Ma vogliamo aspettare fino all’ultimo test in Brasile e poi preparare il pacchetto giusto per il futuro“, ha aggiunto.

A partire da venerdì, la modalità azione è completamente impegnata. Ecco perché i promotori sono contenti. Abbiamo ricevuto richieste da molti promotori per ospitare le gare sprint. Dal punto di vista sportivo, abbiamo visto che meno tempo hai a disposizione, più imprevedibile è l’azione in pista in qualifica e in gara.

Dobbiamo fare una messa a punto“, ha ammesso, “ma ci stiamo lavorando ora. È sempre facile essere negativi e non cambiare, ma spingiamo per andare in questa direzione perché vediamo l’entusiasmo delle giovani generazioni e l’interesse più ampio in tutto il mondo“.

Le parole di Toto Wolff

Tutta la logica parla, da un punto di vista commerciale, di più gare sprint“, ha spiegato Toto Wolff, “perché generi un’altra sessione interessante; una il venerdì, una il sabato e una la domenica. Quindi penso di aver capito. Penso che se dovessimo fare di più, forse il formato in generale dovrebbe essere modificato“, ha ammesso. “Quanti punti vengono attribuiti? Tre al primo, 2 al secondo e 1 al terzo, ma forse si dovrebbero attribuire punti fino al 10° posto, senza sottovalutare il Gran Premio? Quindi è una linea sottile che devi bilanciare.

 

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!