General Motors
General Motors
in

General Motors vende 10 milioni di auto per la prima volta grazie alla Cina

General Motors ha venduto 10 milioni di auto in un anno, per la prima volta nella sua storia nel 2016. Infatti le forti vendite in Cina hanno più che compensato le vendite più lente che il gruppo automobilistico ha avuto negli Stati Uniti.

Il traguardo ha portato GM, la più grande casa automobilistica americana,a registrare un profitto record. GM è al terzo posto tra le case automobilistiche mondiali, alle spalle di Volkswagen, che ha venduto 10,3 milioni di auto, e Toyota, che ha venduto 10,2 milioni.

General Motors è stato il più grande fabbricante automobilistico del mondo per 77 anni, ma ha perso il titolo in favore di Toyota nel 2008. La Cina è ora il più grande mercato di GM. La crescita delle vendite che è stata raggiunta  nel 2016 supera anche il numero delle vendite di quando General Motors era il più grande fabbricante automobilistico del mondo.

Il gruppo americano ha registrato il suo quarto anno consecutivo di vendite record nonostante le vendite negli USA siano calate un po’. Questo tra l’altro è il primo calo sul mercato nazionale di GM dal 2009.

Il mercato automobilistico degli Stati Uniti, che ha battuto per sette anni consecutivi il proprio record, potrebbe aver raggiunto il suo picco proprio nel 2016. Le vendite infatti sono previste in leggera diminuzione quest’anno. GM ha annunciato tre turni di cassa integrazione nei suoi stabilimenti americani,  annunciando la rinuncia a 3.300 posti di lavoro che sono i suoi primi tagli dal 2010.

General Motors prevede che nel 2017 arriveranno risultati ancora migliori, in gran parte grazie alla Cina. GM fa la maggior parte delle vetture per quel mercato in Cina, anche se  una parte di queste, per lo più Buick, provengono dagli dagli Stati Uniti.

Leggi anche: Ford realizzerà un SUV elettrico con una autonomia di 480 chilometri entro il 2020

General Motors
General Motors

leggi anche: Fiat Chrysler: a febbraio bonus da 1.320 euro per i dipendenti in Italia

Le vendite record dello scorso anno hanno anche contribuito ad alzare l’utile di General Motors a 12,5 miliardi di dollari, in crescita del 16%. Solo sette anni fa, GM ha superato attraverso un piano di salvataggio federale, il fallimento. Il successo della società americana è una buona notizia per 52.000 operai negli Stati Uniti, che avranno una  partecipazione agli utili con pagamenti fino a 12.000 dollari a testa.

Questo del resto è stato un anno record per le partecipazioni agli utili nel settore auto con i nuovi contratti del sindacato United Auto Workers. Circa 40.000 lavoratori di Fiat Chrysler hanno ottenuto un pagamento medio di 5.000 dollari, un record per la società italo americana, mentre Ford ha pagato una media di 9.000 dollari a 56.000 lavoratori, in leggero calo rispetto all’anno precedente.

Looks like you have blocked notifications!