Tecnica auto

Guasto dell’airbag: cause e conseguenze

Airbag

La sicurezza è quel concetto a volte molto astratto che spesso non notiamo, ma che è così importante quando le cose vanno male. Qualcosa che, a bordo di un veicolo, prima o poi accadrà. Sarà in quel momento che gli elementi di sicurezza attiva e passiva dello stesso faranno la differenza e veglieranno su di noi. E l’airbag è fondamentale in questo senso, poiché ci protegge dai colpi contro il volante, il cruscotto o qualsiasi altra parte del veicolo in caso di incidente . Ma, come qualsiasi meccanismo, può rompersi. E, se abbiamo avuto un incidente ed è entrato in funzione, è necessario ricondizionarlo in un’officina specializzata.

Spia airbag accesa

Sappiamo già cos’è e come funziona un airbag, ma in questo articolo ci concentreremo sulle possibili cause di un guasto dell’airbag.

Il cruscotto del nostro veicolo ha più spie di avvertimento e una di queste riguarda l’airbag, che se acceso dopo pochi secondi dall’avviamento, indicherà un guasto del sistema.

A volte può essere un problema nel sensore stesso o nei cavi di collegamento alla centralina, ma la cosa più normale è che sia l’airbag stesso ad essere difettoso. Tuttavia, il primo controllo che possiamo fare è assicurarci che i collegamenti sotto i sedili siano collegati correttamente.

Può anche succedere che, se abbiamo cambiato il volante, quello nuovo non sia compatibile e che la spia sia sempre accesa. Che sia per questo o per un altro, la verità è che non saremo in grado di superare con successo l’ITV se la spia è accesa, poiché è considerato un reato grave.

La cintura di sicurezza può anche far accendere la spia di avaria dell’airbag, poiché l’attacco della cintura di sicurezza è costituito da pretensionatori che ne impediscono la retrazione in caso di urto. Allo stesso modo bisogna fare attenzione al sensore presente in alcuni veicoli che determina quando qualcuno è al volante (lo fa con il peso sul sedile), perché in molti casi l’airbag non funziona se questo sensore non rileva il guidatore.

In ogni caso l’airbag non ha un protocollo di manutenzione e di solito non è necessario controllare nulla finché la spia non si accende, ma i produttori consigliano di sostituirlo ogni 10 anni.

Molte persone non sono consapevoli della gravità di una collisione a velocità urbana, quindi non prestano la dovuta attenzione nemmeno al corretto funzionamento dell’airbag. Se la spia si accende, anche a intermittenza, dobbiamo assicurarci di risolvere il problema in modo che, in caso di urto, il sistema funzioni.

Secondo gli studi, una collisione a 50 km / h genera una forza maggiore di 500 kg. in un bambino di età inferiore a 6 anni. Questa stessa situazione, a sua volta, genererebbe 3.000 kg di forza nel corpo della vittima di forza quando si urta contro qualsiasi oggetto, quindi l’assenza della cintura o dell’airbag è potenzialmente fatale davanti al volante, al finestrino anteriore o qualsiasi altro elemento del veicolo, compresi gli altri occupanti dello stesso.

Cambiare l’airbag dopo che è stato attivato

Nel malaugurato caso di collisione in cui l’airbag è esploso, la sua sostituzione sarà costosa, in quanto non è un’operazione semplice. In sostanza, l’airbag è una borsa che si gonfia nel giro di millesimi di secondo per impedirci di urtare direttamente il volante, una portiera o un vetro.

In molti casi, dopo aver gonfiato l’airbag, il volante, il cruscotto o l’elemento in cui era alloggiato diventa inutilizzabile, quindi deve essere sostituito con uno nuovo. Di solito è un’operazione che non è inferiore a 400 euro, poiché oltre a sostituire l’airbag stesso e qualche altra parte, è necessario rinnovare la centralina dell’airbag e i collegamenti elettrici.

Quello che non dovremmo fare in ogni caso è cercare di manipolare l’airbag senza le necessarie conoscenze, poiché la sua esplosione può causare lesioni o addirittura la morte se non viene eseguita in modo controllato o sicuro.

Ti potrebbe interessare: 40 anni fa Mercedes lanciava l’airbag del conducente e il pretensionatore delle cinture di sicurezza