Questo sito fa parte di NotizieOra network

Formula 1Motorsport

Hamilton e Vettel potrebbero mai essere compagni di squadra alla Mercedes?

Sebastian Vettel guiderà al fianco di Lewis Hamilton alla Mercedes dal 2021?

Hamilton e Vettel

Attualmente è una delle prospettive più intriganti della Formula 1: Sebastian Vettel guiderà al fianco di Lewis Hamilton alla Mercedes dal 2021? In qualsiasi momento della scorsa stagione, anche quando la relazione di Vettel con Charles Leclerc raggiunse il suo nadir con la loro collisione durante il Gran Premio del Brasile, suggerire la possibilità che il quattro volte campione passasse alle Frecce d’Argento a un certo punto sembrasse ridicolo. Anche durante i test pre-stagionali, non c’era traccia ne da parte del caposquadra Mattia Binotto, ne dello stesso Vettel, che nel giro di pochi mesi ci sarebbe stata una separazione dei modi.

Sebastian Vettel guiderà al fianco di Lewis Hamilton alla Mercedes dal 2021?

Ma questa è la situazione che abbiamo recentemente raggiunto, con Vettel e la Ferrari che hanno confermato che questa stagione sarebbe stata la sesta del 32enne, e ultima, con la Scuderia. Mentre Vettel è stato collegato al posto vacante alla Renault, con Daniel Ricciardo che si unirà a Lando Norris alla McLaren dal 2021, sembra altamente improbabile che il tedesco voglia buttarsi nel progetto in corso del produttore di automobili che deve ancora guadagnare un podio nelle sue quattro stagioni da quando è tornato alla F1 come costruttore.

Se Vettel deve rimanere nello sport, piuttosto che andare in pensione, come ha intimato nei commenti fatti il ​​giorno in cui ha annunciato che avrebbe lasciato la Ferrari , allora c’è solo una squadra che potrebbe garantirgli di essere competitivo: Mercedes. Diciamo che Lewis Hamilton, ora che è stata rimossa la tentazione di unirsi alla Ferrari alla luce del fatto che il team ha nominato Carlos Sainz come sostituto di Vettel, sta firmando un nuovo accordo di due, forse tre anni . Con Valtteri Bottas a fine contratto a fine dell’anno con Mercedes, c’è un posto disponibile per Vettel.

Aumenta la appetitosa probabilità di vedere insieme Hamilton e Vettel, i due piloti di maggior successo dell’era moderna, e che hanno vinto 10 degli ultimi 12 titoli mondiali nella stessa squadra. Toto Wolff, capo del settore automobilistico Mercedes, ha finora fatto ben poco per dissipare le voci, descrivendo il potenziale accordo con Vettel come “una buona storia di marketing” con un pilota tedesco in un’auto tedesca , ma non mi aspetterei che si opponga immediatamente come tale.

Dopotutto, Vettel spunta praticamente tutte le caselle quando si tratta dei criteri che Wolff e Mercedes applicano alla selezione dei piloti. In una recente intervista video per il team, Wolff ha delineato ciò che è richiesto. “Guardi i risultati delle gare, guardi i confronti con i compagni di squadra e poi c’è il lato della personalità, che è molto importante”, ha detto Wolff. “Come si adatterebbe il pilota alla struttura del team? Quale sarebbe la dinamica con il pilota che potrebbe essere il suo compagno di squadra? Qual è la pianificazione per il futuro? ”

Come ha recentemente dichiarato Wolff, ha “una relazione amichevole” con Vettel, che sarebbe naturalmente importante per qualsiasi capo, quindi è abbastanza evidente che il pilota si adatterebbe alla struttura della Mercedes. La domanda chiave a cui Wolff deve rispondere riguarda la dinamica tra Hamilton e Vettel. C’è stato un rancore in passato, con il rapporto tra i due che ha toccato il fondo quando Vettel – in un momento di follia – ha deliberatamente toccato con la sua Ferrari la Mercedes di Hamilton nel Grand Prix dell’Azerbaigian 2017. La ricaduta che seguì fu epica.

Da allora quelle crepe sono state intonacate ed è evidente che ora esiste un notevole rispetto tra i due. Ma come si sentirebbe Hamilton se avesse Vettel come compagno di squadra? Non c’è dubbio che Hamilton si sia sentito a suo agio negli ultimi tre anni con Valtteri Bottas al suo fianco. Mentre il finlandese è migliorato durante quel periodo, non è ancora riuscito a sfidarlo costantemente. Con Vettel la situazione sarebbe ben diversa e alcuni temono si possa verificare un qualcosa di simile a quanto accaduto con Rosberg.

Ovviamente, saremmo tutti felici di vedere Hamilton e Vettel combattere sulla stessa auto. Ma è difficile immaginare uno scenario del genere proprio per quel motivo. Due “veterani” nel team non hanno senso per la Mercedes. Ci deve essere un certo grado di pianificazione della successione, e questo sarà sicuramente in cima all’agenda di Wolff quando rifletterà sulla sua formazione di piloti dalla prossima stagione.

Ti potrebbe interessare: Hamilton si aspetta un inizio difficile:Saremo tutti molto arrugginiti