in

Hyundai ritarda l’inizio della produzione di Ioniq 6

Dalla Corea del Sud arriva la notizia che l’inizio della produzione di Ioniq 6 sarà ritardato di alcuni mesi

Ioniq 6
Ioniq 6

Sembra che Hyundai abbia deciso di posticipare l’inizio della produzione di Ioniq 6 di due o tre mesi a maggio o giugno 2022. Il design dovrebbe essere rivisto di nuovo e Ioniq 6 riceverà una batteria più grande per più ore di moto. Il Korea Economic Daily ha riportato il ritardo citando gli ambienti industriali. Oltre alla riprogettazione, un altro motivo del ritardo è il riallestimento dello stabilimento di Asan, dove attualmente è costruita la berlina a combustione Sonata.

Le fonti di KED fanno riferimento a documenti interni di Hyundai affermando che il produttore vuole ancora ridisegnare i paraurti anteriore e posteriore e le luci. Le modifiche dovrebbero rendere lo Ioniq 6 più lungo di 20 millimetri, lasciandolo appena sotto i 4,90 metri. Un tale passo solo circa sei mesi prima dell’inizio pianificato della produzione (SOP) sarebbe piuttosto insolito: spesso il “blocco del design” è un anno o più prima del SOP pianificato per dare a fornitori e fabbriche abbastanza tempo.

In termini di design, Ioniq 6 deve basarsi meno sul già offerto Ioniq 5, ma piuttosto sullo studio Prophecy . Hyundai ha già affermato che non si baserà su un design del marchio per tutti i modelli, ma darà a ogni serie di modelli il proprio carattere. Resta da vedere quanto Ioniq 6 si discosterà dallo studio Prophecy: le modifiche allo Ioniq 5 sono state piuttosto minori rispetto allo studio Concept 45.

A giugno, Hyundai Mobis, fornitore del Gruppo Hyundai, ha presentato una “griglia di illuminazione”, una sorta di griglia anteriore illuminata. Questo non dovrebbe solo essere in grado di influenzare l’aspetto del veicolo, ma dovrebbe anche essere in grado di essere utilizzato per la comunicazione con altri utenti della strada. Secondo alcune indiscrezioni, Ioniq 6 utilizzerà questa tecnologia anche se lo studio Prophecy aveva un frontale piuttosto convenzionale ma un grande pannello LED sul retro.

Alcuni prototipi di Ioniq 6 sono stati avvistati di recente. Il posizionamento delle maniglie delle porte indica che le porte posteriori della Prophecy, che si aprono in direzioni opposte, non sono state prodotte in serie. Mentre un prototipo avvistato in Corea del Sud aveva specchietti retrovisori esterni (per mantenere l’aspetto dello studio), un veicolo è stato fotografato negli Stati Uniti con specchietti esterni convenzionali.

Si dice che un altro possibile cambiamento riguardi la batteria: secondo il rapporto KED , la batteria da 72,6 kWh nota per Ioniq 5 era inizialmente prevista per Ioniq 6. Tuttavia, per raggiungere un’autonomia standard di oltre 500 chilometri, la batteria da 77,4 kWh la configurazione della batteria nota dalla Kia EV6 verrà ora presumibilmente utilizzata. Resta da vedere se la batteria da 77,4 kWh sarà offerta anche a livello globale: questa batteria è offerta negli USA nello Ioniq 5, ad esempio, mentre in Europa e Corea del Sud è installata la 72,6 kWh.

Ti potrebbe interessare: Hyundai Ioniq EV elettrica a 299 euro al mese per 3 anni

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!