in ,

I circuiti FIA di grado 1 che potrebbero “salvare” la stagione della F1

Formula 1 Gp Austria
Formula 1 Austria

La Formula 1 si trova in una situazione difficile a causa della crisi del coronavirus Covid-19 e cercherà di salvare la stagione 2020 nel miglior modo possibile, anche se ciò richiederà l’introduzione nel calendario di circuiti di “riserva”, come Hockenheim o Jerez. E’ stato lo stesso Chase Carey a dirlo. Il “boss” del Great Circus ha recentemente rivelato che la pista di Hockenheim è in pole per organizzare un possibile Grand Prix se le cose  dovesse peggiorare. Anche il circuito di Portimao ha suonato con grande forza nelle ultime settimane, poiché la situazione del Portogallo in relazione al coronavirus è una delle migliori in Europa e la pista situata nel sud del paese sembra avere le caratteristiche giuste per ospitare un GP di Formula 1.

 D’altra parte, il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, è un altro di quelli che hanno aggiunto carburante al fuoco affermando che l’Italia non esclude di svolgere un secondo evento in un altro circuito diverso da Monza, come Imola o Mugello. Ma quali circuiti sarebbero davvero disponibili a organizzare un Gran Premio di Formula 1 se necessario? Bene, ovviamente, solo quelli che hanno il FIA Grade 1, e in quella lista ci sono molti posti ‘desiderabili’. A parte quelli già in calendario per la classe regina, il primo circuito che appare nella lista FIA con Grado 1 – in ordine alfabetico – è Portimao.

Poi abbiamo quello di Buriram, in Thailandia, dove la MotoGP ha partecipato negli ultimi due anni, la cui situazione geografica non sembra essere l’ideale per risparmiare sui costi, quindi potrebbe essere tolta dall’elenco. Il prossimo nella lista è Dubai, che ha anche due diversi design approvati e potrebbe essere una buona opzione per la fine dell’anno a causa del suo clima. Estoril e Fiorano sono altre due piste che possono essere tenute in considerazione. Un secondo GP del Giappone a Fuji sembra molto fattibile.

Poi ci sono Imola, che è già presente in questa “equazione”, e Indianapolis, un circuito su cui la F1 non corre dalla stagione 2007. Avanziamo un po’ di più nell’elenco e appare Jerez. Appena sotto Jerez appaiono Corea, Kuwait Motor Town, Kymi Ring e Magny-Cours, quattro opzioni che non sono fattibili a priori, in particolare quella francese: il GP di Francia è stato definitivamente cancellato . Gli ultimi ad apparire nella lista sono Mosca, Motorland Aragón, Mugello, Nuova Delhi, Nürburgring, Sepang, Valencia – Motorland e Cheste sarebbero in una posizione simile a Jerez. Naturalmente, all’interno di questo elenco ci sono alcune opzioni praticabili che potrebbero deliziare i fan.

Ti potrebbe interessare: Formula 1: Monza ha dichiarato ufficialmente che ospiterà il Gran Premio d’Italia

Looks like you have blocked notifications!
NotizieAuto.it fa parte del nuovo servizio Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina Clicca Qui!