News AutoTesla

Il presidente boliviano accusa Elon Musk e Tesla di essere coinvolti nel “colpo di stato” del 2019

Elon Musk

Il presidente della Bolivia Luis Arce ha accusato Elon Musk e Tesla di essere coinvolti nel cosiddetto colpo di stato nel 2019 che ha estromesso l’allora presidente Evo Morales. In una conferenza stampa congiunta con il presidente del Messico Andres Manuel Lopez Obrador, il presidente boliviano ha ringraziato il Messico per aver offerto asilo politico a Evo Morales e se stesso dopo gli eventi del 2019, aggiungendo che la ragione finanziaria dietro il rovesciamento di Morales non era altro che le vaste riserve di litio e Tesla, riferisce El Sol de Mexico.

“Ci sono state dichiarazioni del candidato alla vicepresidenza Samuel Doria Medina che ha affermato che sarebbe stato molto interessante se Tesla avesse potuto venire in Bolivia per industrializzare il litio. Poche settimane dopo, sui social network era nota una dichiarazione di un senior manager Tesla che diceva che avrebbero compiuto un colpo di stato ove necessario “, ha detto Arce, che ha servito come ministro delle finanze tra il 2006 e il 2017 nel governo Morales.

Morales è stato costretto a lasciare il paese poco dopo le elezioni del 2019, che si sono concluse con un conteggio dei voti contestato, proteste e persino inviti dei militari a lasciare. Morales e i suoi sostenitori avevano detto che l’intera faccenda era un colpo di stato ma alla fine, insieme al Vice Presidente e ai massimi leader del Senato, si sono dimessi.

Il 25 luglio 2020, Elon Musk lo ha anche definito un colpo di stato e ha mostrato il suo sostegno per esso. L’amministratore delegato di Tesla ha detto allora che un secondo pacchetto di stimolo del governo non sarebbe stato “nel migliore interesse delle persone” quando un utente di Twitter ha risposto: “Sai cosa non era nel migliore interesse delle persone? il governo degli Stati Uniti che organizza un colpo di stato contro Evo Morales in Bolivia in modo che tu possa ottenere il litio lì “. Musk ha poi risposto: “Colpiremo chiunque vogliamo! accettalo “ma in seguito ha cancellato il tweet.

Morales aveva nazionalizzato le riserve di litio della Bolivia e si era accordato con un’azienda tedesca per la produzione di batterie, ma l’accordo non si è mai concretizzato perché il governo è stato rovesciato. Secondo quanto riferito, Musk era in trattative per garantire i depositi di litio dal Sud America per Tesla, ma la mossa di Morales per nazionalizzare le riserve della Bolivia ha chiuso la porta da allora.

Looks like you have blocked notifications!
Related posts
News AutoToyota

Toyota RAV4 paralizzata la produzione

News AutoTesla

Tesla Model Y auto più venduta al mondo nel 2022 o 2023 secondo Musk

News Auto

Ecco perché i cambi automatici stanno diventando sempre più diffusi

CitroenNews Auto

Citroen riesce a raggiungere gli Stati Uniti prima della Peugeot